Lucera, 13 Giugno 2024

Polizia Locale 2.0 – Multe e verifiche con l’utilizzo di smartphone di servizio.


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

Da qualche giorno la Polizia Locale di Lucera, in attuazione al piano di digitalizzazione avviato dal Comando e dal Comune di Lucera, sta utilizzano un nuovo sistema di rilevazione delle violazioni al codice
della strada. Gli operatori, tramite l’utilizzo di un software installato su smartphone in dotazione di ultima
generazione, in costante connessione a internet e in collegamento con le banche dati del Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione Civile, potranno effettuare controlli specifici sul rispetto del codice della strada ed in particolare, nella prima fase, delle disposizioni in materia di sosta irregolare.
Mai più trascrizioni a penna da inserire poi in ufficio al terminale: le informazioni e i dati circoleranno online e i provvedimenti amministrativi adottati nell’ambito dei servizi di vigilanza verranno digitalizzati all’origine e salvati direttamente nella banca dati del Comando della Polizia Locale, semplicemente inviando i dati, tramite connessione web, dallo smartphone al server. Gli agenti avranno anche la possibilità di corredare gli atti con foto, utili in situazioni particolari.
L’adozione degli smartphone cambierà le procedure di redazione dei verbali relativi alle violazioni della sosta. L’automobilista troverà sul parabrezza un preavviso di accertamento di infrazione stampato direttamente sul posto dall’agente che riporta i dati del veicolo, le informazioni relative all’infrazione rilevata e alla sanzione pecuniaria. L’avviso di pagamento, che si presenta in un formato lungo e stretto simile ad uno scontrino, riporta un QR code che, se inquadrato con il proprio smartphone, permetterà il pagamento
della sanzione attraverso le app dei servizi pubblici o tramite home banking, in banca, negli uffici postali e in tutti gli esercenti convenzionati sul territorio.
L’importante contributo della tecnologia permette il miglioramento dell’operatività della Polizia
Locale, che sarà in grado di compiere in tempo reale una serie di verifiche finora possibili solo in ufficio o tramite la centrale operativa e, grazie alla velocizzazione delle procedure amministrative, di aumentare il presidio del territorio.

Facebook
WhatsApp
Email