Lucera, 24 Giugno 2024

Amarcord: trent’anni fa il trasferimento’lampo di Maiellaro alla Ternana

 
di Costantino Montuori 
 
Non tutti sanno, o ricordano, che il nostro Pietro Gerardo Maiellaro è stato, sia pur per qualche settimana, un elemento della Ternana Calcio, la cinquantaquattresima compagine italiana per tradizione sportiva. 
 
Tutto avvenne trent'anni fa: nell'estate 1992. Lo zar di Puglia si portò in ritiro con i neroverdi neopromossi in B, disputando pure un'amichevole. 
 
Poco dopo, si trovò costretto a lasciarsi alle spalle quell'esperienza. Insieme a lui vi erano altri giocatori di grido: il bomber Sandro Tovalieri e l'estremo difensore Pino Taglialatela. 
 
L'addio forzoso venne determinato dalle criticità finanziarie del club ternano, che non fu più in grado di sostenere tutti quei colpi di mercato. Maiellaro era uno di quelli più preziosi e prestigiosi. Bastava ammirarlo sul rettangolo verde per capirlo. 
 
L'oggi 58enne ex fantasista di Lucera, Avellino, Varese, Taranto, Bari, Fiorentina, Venezia, Cosenza, Palermo, Tigres, Benevento e Campobasso, vanta 440 presenze e 83 gol in carriera dalla Serie A alla C. 
 
Nel frattempo il suo percorso nello Sport Lucera/Lucera Calcio prosegue spedito nelle vesti di neo responsabile dell'area tecnica. L'uomo giusto al posto giusto.
Facebook
WhatsApp
Email