NEWS ON LINE Città         Pubblicata il

Alloggi sociali nell'ex Monastero di Santa Caterina

condividi




Per potenziare il patrimonio immobiliare dismesso, "sperimentando modelli innovativi per l'abitare sostenibile e per incrementare la disponibilità di alloggi sociali", il Comune di Lucera ha deciso di intervenire sull'ex Monastero di Santa Caterina.
Il sito, risalente al 1500, è ubicato nella piazza omonima ad angolo con vico Santa Maria Maddalena.
Nel 2017 Palazzo di Città ha aderito al bando pubblico in fatto di "lotta alla povertà e ad ogni forma di discriminazione" incluso nel Por-Fse 2014-2020 della Regione Puglia.

Un anno dopo è stata emessa la graduatoria definitiva. Il palazzo di Santa Caterina "è stato ritenuto idoneo per l’intervento
finalizzato al recupero di edifici pubblici comunali già esistenti da destinare a forme sperimentali di Edilizia Residenziale Pubblica e di Cohousing". Lo si apprende da un apposito deliberato della seconda Giunta Pitta.

Cosicché, il 19 settembre 2018,
è stata sottoscritta la necessaria convenzione tra Regione ed Ente Comunale.
Nel febbraio 2019 l'ingegner Lucio Barbaro, quale specialista in Attività Tecnologiche, è stato nominato Responsabile Unico del Procedimento.
L'importo complessivo, in relazione ai lavori da porre in opera, è pari a 1milione e 980mila Euro.
L'intero importo è coperto dal finanziamento pubblico.
Non resta, a questo punto, che dar seguito alle operazioni programmate.

Costantino Montuori

foto tratta dal sito www.worldsorgs.com

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic