NEWS ON LINE Costume e Società         Pubblicata il

Il Santo del Giorno - a cura di Nicola Spallone




SAB 15 GIU S. VITO
DOM 16 GIU S. QUIRICO
LUN 17 GIU S. RANIERO
MAR 18 GIU S. CALOGERO*
MER 19 GIU S. GERVASIO
GIO 20 GIU S. ETTORE
VEN 21 GIU S. LUIGI
SAB 22 GIU S. PAOLINO  
DOM 23 GIU S. LANFRANCO
LUN 24 GIU NATIVITÁ DI S.GIOVANNI BATTISTA

IL GIORNO 18 GIUGNO LA CHIESA RICORDA: SAN CALOGERO


IN RUSSO САН КАЛОГЕРО
IN GIAPPONESEサン・カロジェロ
IN ARABO سان كالوجيرو

NATO A Calcedonia (Tracia), 466  
MORTO A Monte Cromos (Sciacca) 561

9 Martirologio Romano: Sul Monte Gemmariaro presso Sciacca in Sicilia Occidentale, San Calogero, eremita.
 Apud Saccam , in Sicilia, sancti Calógeri Eremítae, cujus sánctitas in energúmenis liberándis máxime effúlget.   

Calogero che etimologicamente significa “bel Vecchio” infatti venivano designate quelle persone che vivevano da eremita. San Calogero è venerato in Sicilia presso Sciacca, nel monastero di Fregalà presso Messina, e in altre città. Fin da bambino San Calogero digiunava, pregava e studiava la Sacra Scrittura  e secondo gli Atti presi dall’antico Breviario Siculo Gallicano, in uso in Sicilia dal IX secolo fino al XVI. Egli giunse a Roma in pellegrinaggio, ricevendo dal Papa Felice III, il permesso di vivere in solitudine in un luogo imprecisato. Qui ebbe una visione angelica o una ispirazione celeste, che gli indicava di evangelizzare la Sicilia. Predicò il Vangelo anche nelle isole Eolie.             

Nicola Spallone

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic