NEWS ON LINE Costume e Società         Pubblicata il

Il Santo del Giorno - a cura di Nicola Spallone




LUN 10 DIC BEATA VERGINE MARIA DI LORETO
MAR 11 DIC SAN DAMASO PAPA
MER 12 DIC BEATA MARIA VERGINE DI GUADALUPE
GIO 13 DIC SANTA LUCIA
VEN 14 DIC SAN GIOVANNI DELLA CROCE*
SAB 15 DIC SAN VALERIANO
DOM 16 DIC SANT’ADELAIDE
LUN 17 DIC S.MODESTO


IL GIORNO 14 DICEMBRE LA CHIESA RICORDA:
SAN GIOVANNI DELLA CROCE
San Giovanni della Croce in Tedesco --Johannes vom Kreuz
San Giovanni della Croce in Francese  -- Saint Jean de la Croix
San Giovanni della Croce in Inglese  ---Saint John of the Cross

NATO A  FONTIVEROS (SPAGNA) NEL 1540
MORTO A  UBEDA (SPAGNA) IL 14/12/1591

PATRONATO: Mistici, Teologi, Poeti

Martirologio Romano: San Giovanni della Croce, sacerdote dell’Ordine dei Carmelitani e dottore della Chiesa, che, su invito di Santo Teresa di Gesù, fu il primo dei frati ad aggregarsi alla riforma dell’Ordine, da lui sostenuta tra innumerevoli fatiche, opere e aspre tribolazione. Come attestano i suoi scritti, ascese attraverso la notte oscura dell’anima alla montagna di Dio, cercando una vita di interiore nascondimento in Cristo e lasciandosi ardere dalla fiamma dell’amore di Dio.
Ubédae, in Hispánia, natális sancti Joánnis a Cruce, Presbyteri et Confessóris, sanctae Terésiae in Carmelitárum reformatióne sócii; quem, a Summo Pontífice Benedícto Décimo tértio Sanctis adscríptum, Pius Papa Undécimus Doctórem universális Ecclésiae declarávit. Ipsius tamen festívitas ágitur octávo Kaléndas Decémbris.

San Giovanni della Croce rimasto orfano di padre girovagò insieme alla madre dove quest’ultima trovava lavoro. Per mantenersi agli studi fece diversi lavori tra cui anche l’infermiere mostrando grande amore verso gli ammalati. Nel 1563 entrò nell’Ordine dei Carmelitani, nel 1568 cambiò il nome di Giovanni di San Mattia in quello di Giovanni della Croce. Dal 1572 al 1577 fu anche confessore-governatore del monastero dell’Incarnazione di Avila. Morì a 49 anni.  Ad una suora che per iscritto accennò alle sue sofferenze rispose:” Non pensi ad altro se non che tutto è disposto da Dio. E dove non c’è amore, metta amore e ne riceverà amore”. Ancora oggi questo consiglio è decisamente valido, per tutti. I posteri gli hanno tributato molti riconoscimenti. Prima cosa è un Santo, è Dottore della Chiesa, cioè Maestro riconosciuto delle cose di Dio, è stato un valido collaboratore di Santa Teresa d’Avila. Per le sue poesia ha avuto un posto di rilievo nella letteratura spagnola, da essere definito il più santo dei poeti spagnoli, ed il più poeta dei Santi.

Nicola Spallone

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic