Lucera, 20 Maggio 2024

Nino Grasso: Considerazioni nomine ad Assessori Di Carlo e Testa

Gentile redazione,
Vorrei esprimere la mia sull'articolo di politica, pubblicato da voi in data 24 maggio circa le possibili nomine ad Assessori dell'avvocato Di Carlo e della professoressa Testa. Mi sento di condividere questi due nominativi per vari motivi; conoscendo entrambi i personaggi, credo che farebbero molta attenzione ai problemi della città e dei cittadini al contrario di quanto abbiano fatto in precedenza  altri politici. E spiego a cosa mi riferisco. Durante il lasso di tempo in cui il Senatore Dell'Osso ha ricoperto, nella nostra Amministrazione la carica di Vicesindaco e di Assessore alla Cultura e alla Pubblica istruzione, non abbiamo mai o quasi mai  avuto il piacere di averlo nelle scuole a manifestazioni o solo per incontrare studenti ed insegnanti. E questa cosa è pesata parecchio perchè è importante, secondo me ascoltare e cercare il confronto per risolvere problemi. Nelle scuole c'è tanto bisogno di avere figure di riferimento  perchè i tempi sono difficili e c'è caos generale. Ma con ciò non voglio dire che il Dott. dell'Osso non abbia fatto il suo dovere, sia chiaro, soltanto che era impegnato nel risolvere altre difficili situazioni come quelle dell'ospedale o del Tribunale, in ottemperanza al suo incarico di Vice, e la scuola è passata in secondo piano. Nessuno al momento ha il dono dell'ubiquità.  L'auspicio è  che questa volta il nostro amato Sindaco sia più oculato e che affidi le deleghe tenendo conto delle competenze e dei titoli dei futuri assessori. Sono d'accordo con voi quanto dite che l'Avv. Pietro Di Carlo e la Prof.ssa Testa porterebbero una ventata di freschezza in questa amministrazione; il primo perchè è un professionista di successo con esperienza e capacità, la seconda perchè conosce la realtà cittadina, ogni giorno è tra la gente, è una docente, è un' archeologa ed è, se non vado errato, una giornalista. Credo che solo di queste figure complete ha bisogno Lucera per rimettersi in piedi e proseguire il suo cammino. Chiedo scusa, sono solo le opinioni di un lucerino.

Nino Grasso

LEGGI: Pietro di Carlo e Deborah Testa i nuovi assessori?

Facebook
WhatsApp
Email