Biblioteca San Pasquale: Dell’Osso la presenta alla città Lucerabynight.it - Biblioteca San Pasquale: Dell’Osso la presenta alla cittànome=Biblioteca%20San%20Pasquale:%20Dell%E2%80%99Osso%20la%20presenta%20alla%20citt%C3%A0
NEWS ON LINE Costume e Società         Pubblicata il

Biblioteca San Pasquale: Dell’Osso la presenta alla città


Lo spazio aperto nella ex sede conventuale di San Pasquale
Il camminamento interno al Convento del Santissimo Salvatore
La sala destinata alla esposizione e conservazione delle rarità librarie


“Colto da una rapsodia di emozioni” ha affermato presentandosi ad un centinaio di persone. Così si è mostrato il Senatore Costantino Dell’Osso, neo Vice Sindaco e Assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione, Museo Civico e Biblioteca. Lo ha fatto nella conferenza stampa, che ha presentato le linee programmatiche del suo Assessorato nei prossimi mesi, nella sala conferenze del convento di San Pasquale o del Santissimo Salvatore, prossima sede della Biblioteca/Pinacoteca comunale.

“Questa sera  nutro una sola speranza: che il fascino di questo luogo possa colpirvi, parlandovi di un segno lontano dai futili calcoli della politica, pertanto, auspico un buon rapporto con la dirigenza e l’apparato tecnico municipale. Ho visitato questo scrigno colmo di emozioni, tornando alla memoria degli avi, perché la si possa tramandare ai nostri figli. Il convento di San Pasquale, riconvertito in Biblioteca e Pinacoteca, vive ancora degli atti e delle carte del suo direttore: Giambattista Gifuni.”

L’ex Sottosegretario agli Interni, ha presto abbandonato la lettura del discorso ufficiale, per lasciarsi andare ad un’esposizione a braccio del suo attuale impegno in campo politico-amministrativo.

La parola, come il testimone di una staffetta, è passata all’ingegner Renato Follieri, progettista dei lavori con l’architetto Michele D’Andrea. “Siamo al cospetto di un’opera, iniziata nel 1999, all’interno di un sito in cui sono affiorati 1.300 reperti archeologici, nei 9 locali dai 50 ai 100 metri quadrati di cui dispone la struttura, minata da diversi crolli prima del suo recupero. Nel 2002, con la gestione del Commissario Prefettizio Vincenzo Madonna, si stabilì di renderla ‘polivalente’, con la presenza della sala convegni, di un chiostro, di un corner al coperto per mostre, dibattiti, eventi; oltre agli ambienti disposti al piano superiore che ospiteranno, nelle intenzioni, l’Assessorato Comunale alla Cultura e alla Pubblica Istruzione.”

L’ultima parola, di rito, è toccata al Sindaco Pasquale Dotoli: “Va dato atto e merito, come ha fatto il Senator Dell’Osso, ai Sindaci e agli Amministratori, che negli ultimi tredici anni, si sono succeduti alla guida della città.” Espressioni elogiative sono state spese, anche e soprattutto, all’indirizzo dell’iniziatore dell’opera, l’allora Assessore alla Cultura, professor Raffaele De Vivo, oggi dirigente scolastico del Liceo Classico/Scientifico ‘Ruggero Bonghi’.

“Non si tratta di un’inaugurazione ufficiale, ma una prima occasione perché la gente di Lucera sia consapevole delle preziosità che si conservano in sede che è contenitore e incubatore di storia” ha concluso il primo cittadino.

All’evento hanno presenziato, tra gli altri, gli ex Sindaci Domenico Albano e Vincenzo Morlacco; il Presidente dell’Ordine degli avvocati di Lucera e del circondario, Giuseppe Agnusdei; l’Onorevole Vincenzo Bizzari; Il Vescovo di Lucera-Troia, Monsignor Domenico Cornacchia e per ultimo ma non ultimo, l’Ambasciatore croato presso la Santa Sede Filip Vukac, che ha rinviato il rientro a Roma per ammirare le rarità bibliografiche custodite nell’ex complesso conventuale di viale Libertà. Tra queste la ‘Bibbia Malermi’, dal nome del monaco camaldolese, autore della prima traduzione italiana a stampa del Sacro Libro, riprodotto in appena quattro esemplari e ammirabile in quel che, un tempo, era il refettorio dei frati con pareti affrescate da scene di vita monastica. Ma quando, tali e tante bellezze, saranno visibili al grande pubblico e quanto costerà tenerle aperte e funzionanti? Interrogativi che vanno presi in considerazione e da subito.

Costantino Montuori

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic