Lucera, 17 Luglio 2024

LUCERA: due arresti per droga nell’arco di pochi giorni. Sequestrato anche un circolo privato ritenuto luogo di spaccio. Pugno duro contro la criminalità

COMUNICATO STAMPA

Nei giorni scorsi alcuni episodi di degrado urbano nonché di violazione di Legge avevano creato particolare allarme sociale nonché preoccupazione all’interno della comunità di Lucera, il tutto stigmatizzato altresì da alcuni organi di informazione. A seguito di tali eventi, i Carabinieri della locale Compagnia hanno quindi intensificato l’attività di prevenzione sul territorio e, conseguentemente, non è mancata la risposta repressiva a tutela della collettività in termini di risposta alle plurime istanze di sicurezza e legalità avanzate dai cittadini.

In relazione a ciò, anche questa volta, i risultati operativi non si sono fatti attendere. In particolare:

–              Sabato scorso 03 settembre, in tarda serata, i militari della Compagnia di Lucera hanno tratto in arresto un 25enne ritenuto responsabile dei reati di resistenza e lesioni a P.U.; i fatti si sono verificati verso le 23, quando i Carabinieri, in piazza del Carmine, attirati dal comportamento sospetto del ragazzo “conosciuto” alle Forze dell’Ordine, fermo, ed in sella ad un ciclomotore, intento a confabulare con altri due ragazzi, decidevano di sottoporlo ad accurato controllo di polizia. Scesi repentinamente dall’auto di servizio i militari si sono quindi posti davanti al soggetto in questione, qualificandosi ed intimandogli di scendere dal relativo veicolo, nonché di fornire i documenti e le proprie generalità; il ragazzo, vistosi “alle strette”, anziché ottemperare a quanto richiesto, ha acceso il motorino dando un colpo di acceleratore, “puntando” tra l’altro in direzione di uno dei militari; è stato solo grazie ad un repentino balzo all’indietro che il Carabiniere “preso di mira” è riuscito ad evitare di essere investito, bloccando infine, con non poche difficoltà, tale soggetto. Il giovane fermato, identificato per un soggetto di origine rumena, ma da diversi anni residente a Lucera, è stato quindi arrestato per resistenza e lesioni al P.U., nonché trovato in possesso di un modico quantitativo di hashish e sanzionato ulteriormente per guida senza patente e senza la copertura assicurativa; al termine delle relative formalità è stato accompagnato presso il carcere di Foggia, dove si trova tuttora a seguito di udienza convalida. Al Carabiniere sono stati infine diagnosticati gg. 5 di prognosi in relazione alle lesioni personali subite.

–              Nella serata di ieri 09 settembre, invece, sempre i Carabinieri della Compagnia di Lucera, questa volta coadiuvati altresì da unità cinofila e da un team dello “Squadrone Eliportato Cacciatori” di Puglia, hanno controllato un circolo privato sito in via Pasubio, nel rione denominato “Pezza del Lago”; su indicazione del cane “KIKI” sono riusciti in particolare a rinvenire una ventina di “pezzi” di hashish, abilmente nascosti ali’ interno del borsello in uso alla persona che gestiva in quel momento il locale, nonché una somma di denaro ritenuta verosimilmente provento dell’attività di spaccio. In questo caso si tratta di un 50enne, già noto alle Forze dell’Ordine, tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, misura pre-cautelare successivamente convalidata dall’ A.G. di Foggia. li locale, più volte segnalato anche dai cittadini quale possibile luogo di spaccio, è stato infine sequestrato penalmente dai militari mediante apposizione dei relativi sigilli.

Appare sempre opportuno sottolineare che i procedimenti penali scaturiti dai predetti arresti si trovano nella fase delle indagini preliminari e che le persone indagate, ancorché in stato di detenzione, non possono essere giudicate responsabili dei reati loro ascritti, prima dell’emissione di una sentenza passata in giudicato.

Facebook
WhatsApp
Email