CULTURA Lucera         Pubblicata il

L’Asd Ginnastica Luceria festeggia 40 anni di attività con un libro

condividi


Sta per concludersi una stagione speciale per l’Asd Ginnastica Luceria che quest’anno compie 40 anni di vita. E i festeggiamenti si terranno in pedana ma anche su un palcoscenico, mostrando chiaramente lo splendido stato di forma di un sodalizio che fa già parte della storia dello sport locale.

Saranno celebrazioni in grande stile, ripresentandosi alla città dopo un periodo di nascondimento forzato, senza però aver mai interrotto i rapporti e i legami con le tante famiglie di bambini e ragazze che si avvicinano alla palestra Rinaldi dell’Opera San Giuseppe, la tana in cui vengono costruiti gli esercizi e le performance poi portate in giro per l’Italia.

L’appuntamento è per sabato 28 maggio alle 18.30 al Teatro Garibaldi dove è in programma una kermesse che farà il punto della lunga attività svolta finora, una sorta di bilancio ancora parziale ma che darà spazio a ricordi, aneddoti, imprese e successi, grazie a tanta passione per una disciplina di cui Lucera è certamente uno dei pochissimi centri di riferimento a livello regionale.

Sollecitata dall’intervento di Barbara Matera, ex ginnasta della Luceria, quasi tutte le storie verranno raccontate direttamente da Maria Antonietta de Sio, il motore di tutto, partita proprio da quella palestra che poi è tornata a essere la sede ancora attuale, con la disponibilità di ben due pedane su cui ospitare centinaia di farfalle che continua a volteggiare con i cinque attrezzi di palla, cerchio, fune, nastro e clavette.

Il momento aveva bisogno anche di una fissazione a futura memoria, e nell’occasione verrà presentato un libro che si pone l’obiettivo di narrare cosa sia accaduto in questi anni, soprattutto dal punto di vista emozionale, parallelamente all’esistenza stessa dell’insegnante di educazione fisica.

Parte del ricavato della vendita della pubblicazione sarà devoluta all’Associazione “I Diversabili” di Lucera.

“Il desiderio di scrivere questo libro è nato dalla voglia di raccontare le bellezze della vita – ha detto de Sio - con i suoi affanni, gioie e dolori e al tempo stesso le soddisfazioni e l’intensità di vita. Tutto ciò non potevo relegarlo in un cassetto, e quindi ho trovato il coraggio di mettermi in gioco, iniziando a scrivere impressioni, ricordi e stati d’animo. Per questo ho ripercorso la lunga strada della mia esperienza di vita esclusivamente per ringraziare chi è stato al mio fianco e mi hanno permesso di realizzare un sogno, oggi ancor di più una splendida realtà”.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic