CULTURA Poesie         Pubblicata il

Pasqua, Nota e Poesia di Pasquale Zolla

condividi


Pasqua   
 
È la solennità più grande per il cristiano. È la dimostrazione reale della divinità di Cristo. È una forza, un'energia d'amore immenso, come lievito nella vita dell'uomo o come energia incredibile, che si espande a livelli concentrici fino all'infinito cristico, alimentando e sorreggendo la speranza che anche l'uomo risorgerà, perché le membra seguono la sorte del capo, dal momento che hanno la stessa natura umana (Eb 2, 11).
 
La Pasqua è la festa solenne per eccellenza; è l'alleluia speciale dell'uomo; è il grido di gioia dell'umanità intera. Il motivo: è il giorno di Cristo Signore, Creatore Redentore e Glorificatore di tutto ciò che esiste ed è salvabile; è il giorno della Gloria di Cristo, vero Dio e vero Uomo. È contemporaneamente la Pasqua del Signore e anche nostra Pasqua presente e futura.
 
Mistero dei misteri!
 


Dindòndan: i kambane a gròrje sònene
 
U virne già date éve u addìje suje,
 
arravughjate nda 'na skurde velìne
 
de nègghje, è sóp'è gòmbje nuvele
 
ngòrze vedè se facéve nda stu mumènde
 
'a premavére. Nd'a arje stève kume
 
a nu kumbatte è nu rumurjà sarvagge,
 
è se n'ascéve nundeméne kuase
 
nu lukkule de trjòmbe, pekkè nd'i tembèste
 
de premavére, skarpetande de vite,
 
se annungiave 'a resurrèzjòne.
 
Dindòndan: i kambane a gròrje sònene
 
pekkè u Segnòre arresurte éje
 
pe nòva speranze ò' munne purtà.
 
Mò vòghje aurà a tuttekuande
 
'na Paskule kè 'a speranze rennuvéje
 
dinde i kure è 'a rerute fazze arretruà
 
appure a ki 'a have da timbe perdute.
 
 
 
Din don dan: le campane suonano a gloria
 
L'inverno aveva già dato il suo addio,
 
ravvolto in un fosco velo
 
di nebbia, e sopra le turgide nuvole
 
in corsa si presentava ora
 
la primavera. Nell'aria era come 
 
un lottare e un muggire selvaggio,
 
e ne usciva tuttavia quasi
 
un grido di vittoria, perché nelle burrasche
 
di primavera, frementi di vita,
 
si annunciava la resurrezione.
 
Din don dan: le campane suonano a gloria
 
perché il Signore è risorto
 
per portare nuova speranza al mondo.
 
Ora voglio augurare a tutti
 
una Pasqua che rinnovi la speranza
 
nei cuori e faccia ritrovare il sorriso
 
anche a chi l'ha perduto da tempo. 
 
 

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic