NEWS ON LINE Spazio aperto         Pubblicata il

Lettera aperta degli elettori del Partito Democratico di Lucera: Ora basta. Abbiamo sempre votato il P.D., ma è arrivato il momento di smetterla di pensare che sia un fatto scontato.

condividi


Riceviamo e pubblichiamo:

Lettera aperta sul Partito Democratico di Lucera.


 

 

 

Al Segretario Nazionale del Partito Democratico

ENRICO LETTA

 

Al Segretario Regionale per la Puglia del Partito Democratico 
MARCO LACARRA

 

Al Commissario ad acta per il Congresso Regionale della Puglia

FRANCESCO BOCCIA

Alla Segretaria Provinciale di Foggia del Partito Democratico
LIA AZZARONE

Agli organi di informazione

 

 

Siamo un gruppo di militanti, iscritti, simpatizzanti ed elettori del Partito Democratico di Lucera.

Abbiamo appreso da un comunicato del Sindaco Giuseppe Pitta dell’ingresso del Pd nella maggioranza consiliare.

Solo un anno e mezzo fa il Partito Democratico si era presentato davanti agli elettori chiedendo di sostenere un progetto politico nettamente alternativo a quello del sindaco Pitta e del suo schieramento civico (che oggi ingloba rilevanti pezzi del centro-destra), riuscendo a triplicare i voti di lista della precedente elezione e ottenendo un lusinghiero risultato al ballottaggio, seppur non sufficiente a raggiungere la vittoria.

 

Oggi ci troviamo sgomenti e disgustati di fronte al tradimento del mandato elettorale. Non è pensabile che gli elettori siano considerati solo l’ascensore che i candidati utilizzano per essere eletti. Non è pensabile che scelte di questo tipo vengano fatte senza convocare un’assemblea. Non è pensabile che si debba apprendere queste notizie dalla stampa e dalla voce del sindaco, senza che il Partito abbia spiegato direttamente le ragioni di questa decisione. 

Il capogruppo in Consiglio Comunale, Antonio Dell’Aquila, ha dichiarato che questa operazione ha come obiettivo quello di uscire dall’irrilevanza: davvero i dirigenti del Circolo pensano che il voto dei cittadini sia irrilevante? Qual è il progetto politico che vogliono perseguire? A chi lo hanno presentato?

Il Partito Democratico non è proprietà privata del Segretario, del Capogruppo, del gruppo dirigente. 
Il Partito Democratico dovrebbe essere una comunità, dovrebbe essere degli iscritti, degli attivisti, degli elettori, di chi lo ha sempre sostenuto, nonostante tutto.

 

Siamo elettori del PD. E sebbene negli ultimi anni la comunità dei democratici in città si sia divisa più volte, abbiamo apprezzato il tentativo di ricostruzione che era iniziato con la candidatura di Fabrizio Abate a sindaco nel 2020. Oggi, tutto quel processo è stato tradito, mortificato e umiliato dalle scelte e dalla presunzione che tutto sia legittimo, che non si debba rispondere a nessuno se non a  stessi. 

 

Ora basta. Abbiamo sempre votato il Partito Democratico, ma è arrivato il momento di smetterla di pensare che sia un fatto scontato. Le scelte politiche dovrebbero poggiare sui valori, ma i valori non sono una cosa astratta: sono la pratica quotidiana della vita, che si riflette nelle azioni e nei percorsi. E a chi giustifica scelte moralmente deprecabili in nome di un troppo definito “bene della città” diciamo che il bene comune è occuparsi dei bisogni più profondi delle persone, perché la politica è, come diceva Don Milani, sortire insieme i problemi di tutti.


Chiediamo, con rispetto e nettezza, alla Segreteria Provinciale, alla Segreteria Regionale e alla Segreteria Nazionale di intervenire con fermezza per impedire che una comunità intera venga ancora una volta vilipesa da chi pensa di potersi comportare come a casa propria.  
Vi chiediamo di assumervi la responsabilità delle persone che vi hanno sostenuto fino ad oggi, partecipando, iscrivendosi al Partito o semplicemente votandolo. 

Noi non ci presteremo più ad un sostegno aprioristico e fiduciario: vi chiediamo impegno, ascolto e dialogo. 
Speriamo davvero di cuore che le nostre osservazioni possano trovare accoglienza presso di voi. In caso contrario ognuno farà le sue scelte.

 

Rocco Marino, Marco Esposito, Carlo Luciano, Saveria Del Gaudio, Lucilla Calabria, Fabrizio Abate, Alfredo Mancaniello, Massimo Maiori, Alfonso Di Gioia, Michele Maggi, Salvatore Lovaglio, Marianna Bonghi, Laura Bonghi, Amalia Mastromatteo, Beniamino Sardella, Mauro Abate, Nunzia D'Antino, Stefano Abate, Maria Teresa LeporeMassimo Catapano, Antonio Mancaniello, Maria Carmela Ritucci, Carmela Checchia, Pasquale Timperio, Sabino Preziuso, Lucia Soprano, Annamaria Soprano, Andrea Pio Maiori, Annamaria Ornito, Daniele CatinoAnnamaria Bozza, Silvia Fortunato, Tonino Del Gaudio, Vincenzo Luciano, Angela Mariani, Damiano Sassi, Riccardo Pastore

 

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic