Lucera, 23 Luglio 2024

Il Lucera Calcio ha esonerato Di Flumeri. Diurno nuovo allenatore

di Costantino Montuori

La strada dello Sport Lucera/Lucera Calcio e quella dell'allenatore Fabrizio Di Flumeri si dividono.

Nel tardo pomeriggio di lunedì, 7 marzo, una nota ufficiale del club biancoceleste ha ufficializzato la decisione di esonerare il giovane tecnico. Una scelta che si farebbe risalire alla batosta esterna, col 7 a 0 finale, rimediata sul campo dell'Asd Norma Bitritto, seconda forza del girone 'A' di Promozione pugliese.

"Il Lucera Calcio comunica di aver sollevato dall'incarico di responsabile della prima squadra, il signor Fabrizio Di Flumeri. Al tecnico vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni.

La guida tecnica sarà affidata al mister dell'Under 19, Matteo Diurno il quale guiderà la formazione biancoceleste sino al termine della stagione sportiva in corso".

Viene meno, se non altro nell'attuale frangente, il progetto tecnico connesso ad una giovane e non meno promettente trainer, chiamato a selezionare un gruppo-squadra altrettanto verde quanto ad aspetti anagrafici. Vedremo chi ne raccoglierà l'eredità. Quella su cui porre basi future, mettendosi alle spalle l'esperienza pandemica che tanto ha inciso su tutti.

In precedenza la Società di via Bologna aveva così commentato i fatti bitrittesi: "Una giornata no. Un risultato duro da digerire. Non c'è bisogno di fare cronache od altro. Ci teniamo solo a scusarci con tutti i nostri sostenitori per la gara disputata, quest'oggi, allo Stadio 'Scirea' di Bitritto. Sempre pronti a ripartire!".

In una circostanza come questa torna alla mente il pensiero di un intellettuale come Pier Paolo Pasolini. E giusto a cent'anni dalla sua nascita. "Non ha importanza, non è determinante dove si è nati, conta quando e dove si sono avuti i primi approcci con il calcio, per diventare un appassionato, un tifoso. Il tifo è una malattia giovanile che dura tutta la vita".

Ecco. A capitan Valerio Curci e compagni va il compito di non mollare, ai tifosi quello di affiancarli sino all'ultimo giro di lancetta. In campo e fuori.

Facebook
WhatsApp
Email