POLITICA Italia         Pubblicata il

Sisto (FI) chiude ad una prossima riapertura del Tribunale di Lucera

condividi


 
 
di Costantino Montuori 
 
"Non è questo il momento per la revisione della geografia giudiziaria nazionale". Parole e musica del parlamentare Francesco Paolo Sisto. Una doccia fredda per chi sperava, e forse spera ancora, nella riapertura del Palazzo di Giustizia di Lucera. 
 
"Nel 2012 mi sono battuto affinché Lucera non venisse soppressa. Credevo fosse un valido presidio contro la criminalità organizzata. Ma oggi il Ministero della Giustizia ha delle preoccupazioni inerenti al Pnrr che sono assolutamente primarie e servono a garantire la sopravvivenza del Paese. È chiaro che la presenza di maggiori presidi serve a far percepire più giustizia ai cittadini. Anche la percezione è importante. Il mio non è un no, ma un rinvio a momenti in cui queste valutazioni e sensibilità potranno assumere il carattere della priorità. Ma non è questo il momento per la revisione nazionale della geografia giudiziaria”. È questo il tenore delle recenti dichiarazioni rilasciate al microfono di Saverio Serlenga de 'L'Immediato'. 
 
TUTOLO SORPRESO DALLE PAROLE DI SISTO 
 
Antonio Tutolo non ci sta. La soppressione del Tribunale di Lucera, avvenuta quasi un decennio orsono, proprio non gli è andata giù. 
 
Il consigliere regionale non ha preso bene neppure le ultime esternazioni in cui si è prodotto il Sottosegretario alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto.  
 
Il già due volte Sindaco di Lucera non le ha di certo mandate a dire. La sua linea? Eccola: "Lasciare su un territorio, come quello foggiano, un solo tribunale rispetto ad un Molise che ne ha tre, ma è più piccolo per estensione e per popolazione, a mio avviso, significa dirci: ‘Io Stato mi arrendo, io Stato mi disinteresso di quello che sta accadendo in questa provincia’.  
 
E sono rimasto onestamente allibito anche delle dichiarazioni del Sottosegretario alla Giustizia ed Onorevole Francesco Paolo Sisto il quale ha affermato che adesso vi sono altre priorità rispetto alla questione della revisione della geografia giudiziaria, ma che all'epoca della chiusura del Tribunale di Lucera se ne lamentò giustamente. 
 
Ebbene, credo che non vi sia una priorità maggiore di questa: la sicurezza per i cittadini che ci vivono e che vogliono fare impresa. Vi è un'emergenza criminalità ed un'emergenza giustizia in Capitanata. Lo Stato deve darsi da fare”. 
 
Ormai il Pnrr è assurto a foglia di fico per coprire le inefficienze dell'apparato statale a tutti i livelli. Ci si chiede: più dell'anelito di legalità e giustizia una qualsiasi persona a cos'altro può aspirare? La politica questo interrogativo sembra non porselo. Purtroppo.
 
(foto tratta dalla Pagina FB dell'On. Francesco Paolo Sisto)

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic