POLITICA Comune         Pubblicata il

Colucci su obbligo mascherine: 'Non si punisca la gente con restrizioni'

condividi


 
Nell'ultimo Consiglio Comunale di Lucera, quello protrattosi giovedì 23 dicembre per quattro ore, a tenere banco è stata la 'querelle' sulle misure restrittive imposte ad argine del Coronavirus. 
 
"Sindaco, in base a quali parametri ha fissato l'Ordinanza circa l'obbligo di indossare la mascherina in determinati luoghi all'aperto? Numeri di contagio così bassi non giustificano tutto questo allarmismo. Quando i cittadini ben si comportano, rispettando le regole, bisogna premiarli e non punirli con assurde restrizioni" È un attacco a testa bassa, senza giri di parole. Lo ha mosso il Consigliere Comunale del Gruppo Misto, Davide Colucci. 
 
"Nessuna attività è stata ridotta o chiusa, ma vi è stata una prescrizione sull'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, specie in centro storico e nei punti di aggregazione giovanile, laddove vi siano momenti di attrazione sociale", ha controbbatuto il Sindaco, Giuseppe Pitta. 
 
"Lucera pur essendo uno dei centri sinora meno colpiti denota un peggioramento netto. Ho fatto quel che dovevo perché ho tutelato la salute pubblica". È questa la posizione assunta dal primario artefice dell'azione amministrativa. La sua linea di pensiero vale in tema di contrasto al diffondersi dell'emergenza sanitaria. Il confronto polemico, non solo quello intestino alla politica locale, è appena agli esordi. Mentre la città arranca, arretrando su se stessa. 
 
Costantino Montuori 
 
Può risultare interessante: 
 



Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic