NEWS ON LINE Aziende e servizi         Pubblicata il

Colucci: Il Palasport sia hub vaccinale anche part time

condividi


 

Si torna a parlare del Palasport come sede del centro vaccinale a servizio di Lucera e dei Monti Dauni. 

Nel Consiglio Comunale del 29 novembre l'esponente delle opposizioni, Francesco Di Battista aveva sollecitato il Sindaco, Giuseppe Pitta a riutilizzare l'impianto sportivo, ubicato in zona '167', come hub per la somministrazione dei vaccini. Alla luce, soprattutto, delle carenze riscontrabili presso l'ex Inam di via Trento. 

Ora un altro amministratore locale, il consigliere del Gruppo Misto, Davide Colucci ha preso posizione in materia. 

"Sono l'ultima persona, essendo notoriamente un non aderente alla campagna vaccinale, che può parlare su questo argomento, ma il mio ruolo istituzionale mi impone di controllare che i cittadini abbiano un hub vaccinale adeguato, con la garanzia di distanziamento, comfort e tutto il resto", esordisce l'avvocato lucerino. 

"Nella lettera di fitto alla SSD Sveva Pallacanestro si evidenzia l'opportunità per il Comune di utilizzare il Palazzetto con altre componenti. In caso di mancata richiesta di altre associazioni e non, perché non riutilizzarlo part time come hub?", chiede (e lo si chiede) Colucci. 

"Gli allenamenti sono serali e le partite solo la domenica, ogni quindici giorni. A Cerignola hanno inaugurato il 'Pala Tatarella' come hub. Poi questa 'coabitazione' a Lucera era stata anche prevista a settembre", rammenta l'ex dem. 

LA PROPOSTA DI RICORRERE ALL'EX GIL 

"Non va bene? Altre soluzioni ci sarebbero, mesi orsono (ante Palazzetto) proposi l'ex 'G.I.L', tutte le altre vennero bocciate. È di competenza ASL? D'accordo, ma ormai la necessità  riguarda gli abitanti di Lucera e del Subappennino. Decine di migliaia di persone. Pertanto Sindaco, ribadisco, stai provvedendo? La tutela della popolazione è una prerogativa amministrativa e, in questo caso, sanitaria". Sono queste le conclusioni alle quali Davide Colucci è pervenuto. 

Nella seduta consiliare di fine novembre era emersa l'opportunità di ricorrere all'impianto di gioco di viale Canova "nella sua parte più periferica od in momenti diversi dall'uso sportivo della struttura. Siamo in attesa di una risposta da parte dei tecnici dell'ASL anche rispetto ad altre soluzioni". È quanto dichiarato, in quella data, dal primo cittadino. 

Sviluppi ulteriori, a questo punto, potrebbero intervenire in tempi sperabilmente ragionevoli. 

Costantino Montuori 

Su tale tema leggi inoltre: 

Il Palazzetto dello Sport potrebbe tornare a fungere da hub vaccinale
 

Va alla Sveva Pallacanestro Lucera l'affidamento pro tempore del Palasport
 

Fino agli esordi di agosto inoculate 40mila dosi nel centro lucerino per i vaccini

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic