NEWS ON LINE Diocesi         Pubblicata il

Vangelo della Domenica: Voce di uno che grida nel deserto: fate la giustizia di Dio!

condividi


III domenica di Avvento: “Voce di uno che grida nel deserto: fate la giustizia di Dio!”
Oggi, terza domenica di Avvento, domenica della gioia, Luca ancora ci presenta Giovanni il Battista che  -  quasi continuando il suo servizio iniziato domenica scorsa -  continua a gridare anche alle nostre distratte vite “preparate la via al Signore”! Ecco che alcuni vanno a chiedergli “Cosa dobbiamo fare?” Cosa fare per accogliere il Signore? La parola forte del Precursore, a ciascuna categoria (soldati, scribi, gente comune), dice “cambiate il vostro modo di fare e di essere”. Convertite la vostra vita rinascendo dall’alto  nella carità, nella giustizia, nel diritto, nell’amore e nella condivisione.
Oggi, dovremmo chiederci con grande verità: ma io, a chi chiedo aiuto quando sono in difficoltà? O meglio:  noi, in questo tempo sempre più pieno di false illusioni, sempre più schiacciati da ansie e preoccupazioni per i tanti problemi che ci assillano, distratti e superficiali nelle nostre scelte, noi a chi rivolgiamo questa domanda: “COSA DEVO FARE?”. La facciamo a Gesù o ai tanti sapienti di questo mondo? 
Accogliamo con fiducia le parole di Giovanni! Egli ci indica che Colui che può dare una risposta certa e sicura alle nostre tante domande, alle nostre preoccupazioni, alle nostre ansie e problematiche resta sempre e solo Gesù. Giovanni indica anche a noi che Gesù è l’Agnello che riscatta dal peccato; Egli è colui che battezzerà con acqua e fuoco; Egli è il solo che può dare senso e fare verità nella nostra vita. Accogliamo l’esortazione del Battista, convertiamoci a Dio e torniamo a Lui con la santa confessione, e anche la nostra vita sarà degna di incontrarsi con l’autore della vita Cristo Signore. Riscopriamo la bellezza di vivere la solidarietà nel donare e il condividere  (le folle), l’onestà nel lavoro con giustizia (pubblicani), il rispetto delle persone rinunciando alla violenza (soldati). 
Dall’incontro con Gesù verrà grazia e misericordia per la nostra vita e saremo, così,  in grado di amare e riconoscere negli altri la presenza preziosa di Gesù, che aspetta da tutti noi di essere servito e amato, rispettato e accolto.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic