NEWS ON LINE Sociale         Pubblicata il

Il gesto solidale di Alessandro Barile

condividi


 

In molti lo conoscono perché, nel 2010, ha vestito la fascia de 'Il più bello d'Italia'. 

Tuttavia il giovane lucerino Alessandro Barile si è fatto apprezzare, ad esempio, per il suo impegno nel mondo del volontariato. 

L'ultimo gesto di solidarietà che gli appartiene è quello compiuto presso l'Ospedale 'Santa Maria della Speranza' di Battipaglia. 

Il nosocomio campano ha accolto la quindicesima donazione di sangue, periodica e volontaria, offerta dal manager di Lucera. 

Barile ha indirizzato un ringraziamento alla struttura sanitaria battipagliese. La nota a sua firma è stata pubblicata da Battipaglianews. 

Ve la sottoponiamo poiché contiene un messaggio rivolto sia ai donatori avisini, sia a chi si esprime con l'esperienza del dono e dell'assistenza proiettati verso l'altro. 

"Mi chiamo Alessandro Barile e di professione sono il responsabile dell'area manageriale della società Master For di Milano. Trovandomi in trasferta nella città di Battipaglia ho deciso di continuare a donare anche lontano da casa; così non ho esitato a contattare la Presidente Rosa Ida Giuliano dell'AVIS comunale di Battipaglia, la quale con gentilezza e calore ha accolto la mia richiesta invitandomi in ospedale. 

Seguendo le sue indicazioni, dopo una colazione leggera priva di zuccheri, latte e derivati mi sono recato nell'area prelievi e lì ho trovato un'accoglienza straordinaria da parte delle persone che, come me, condividono il credo nell'aiuto verso il prossimo. 

Confesso che da quando ho iniziato a donare ho sviluppato una forte sensibilità ed un senso di empatia verso le persone bisognose di cure. 

Devo aggiungere, poi, che in un periodo come quello che abbiamo vissuto provo un profondo rispetto verso chi, con abnegazione, si dedica alla cura dei malati. 

Sento che il mio sia un piccolo grande gesto e vivo la donazione come un momento catartico dove la dimensione di ciò in cui credo incontra la consapevolezza di fornire un reale aiuto al prossimo. 

Il pensiero che il mio plasma possa aiutare uno sconosciuto a star bene mi rende felice e, spesso, mi trovo a raccontare ed a condividere questa emozione anche con amici e conoscenti. 

Sono consapevole che donare sia una scelta personale da ritrovare nell'intimità, tuttavia, non nascondo di aver stimolato, nelle persone a me care, il giusto proposito a seguire il percorso di aiuto del prossimo. 

Ringrazio Rosa Ida per avermi offerto il privilegio di donare in questa città meravigliosa, ringrazio tutti gli operatori sanitari e saluto i donatori che spero di incontrare nella mia prossima avventura". 

Barile vanta una laurea in Ingegneria Civile che gli ha consentito di fungere da tecnico presso il Provveditorato - Ministero della Giustizia della Regione Lombardia. 

A soli sei mesi dalla sua affermazione nel concorso di bellezza nazionale ha salutato lo 'show business', fungendo da esempio per tanti. 

Nel 2019 ha rivestito il ruolo di vice presidente e direttore generale del Gragnano calcio, all'epoca militante in Lega Pro. 

È stato, in un primo tempo, operatore della Polizia Penitenziaria per poi affrontare la sfida dell'esperienza manageriale. E chissà cos'altro farà ancora. 

Costantino Montuori 

--

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic