NEWS ON LINE Città         Pubblicata il

A Mogol il primo 'Lu-cerino d'argento' della Pro Loco

condividi


Giulio Rapetti Mogol, storico paroliere di Lucio 
Battisti è approdato a Lucera per narrare e 
narrarsi attraverso l'arte della parola 'musicata'. 

'Mogol racconta Mogol' è il titolo della serata- spettacolo, sospesa tra musica e parole d'autore. Lo show è andato in scena il 10 agosto 
all'Opera San Giuseppe. 

A margine della serata-evento il direttivo della Pro Loco di Lucera ha offerto in dono all'artista ottantacinquenne il primo 'Lu-cerino d'argento'. 

Ad incastonare la consegna del manufatto, frutto dell'estro dell'orafo Antonio Ferrante, si è affiancata una dedica di non poco conto: "Ad un Maestro, amico di ogni età, che ha fatto emozionare ed ancora emoziona il cuore e la mente con le note di canzoni prestigiose, con colori dell'arcobaleno". Queste le motivazioni per il rilascio del riconoscimento. 

Per parte sua Mogol-Rapetti ha ringraziato e firmato un paio di autografi a Nicola Ciccarelli, presidente della Pro Loco ed a Mauro Mazza, ideatore dell'iniziativa. 

A portare l'autore milanese nella città di Federico è stato un altro nostro concittadino: Francesco Cimmarusti. Questi ha operato con la sua 'Ego' grazie alla programmazione 'Custodiamo la Cultura' della Regione Puglia ed al Teatro Pubblico Pugliese. 

Rapetti-Mogol ha fatto tappa anche alla Galleria Valeno dove ha potuto rispecchiarsi in un'opera pittorica che lo ritrae. Quando si dice l'arte che attraversa l'arte. 

Costantino Montuori

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic