SPORT Calcio         Pubblicata il

Lucera Calcio, una famiglia che sa di impresa

condividi




Una famiglia allargata pronta a ragionare come una vera e propria impresa. È l'impressione che si ricava gettando lo sguardo all'organigramma del Lucera Calcio. Dirigenza esperta, staff organizzativo giovane, entusiasmo alle stelle e desiderio di affermarsi crescente. Insomma ogni ruolo al suo posto, ogni pedina posizionata al meglio nello scacchiere svevo. A partire dall'intelligenza calcistica di Pietro Maiellaro, confermato nelle vesti di direttore generale. Non mancano ulteriori esempi: da Fabrizio Giordano, manager dell'area tecnica a Vittorio Abruzzese, responsabile amministrativo. Passando per il team manager nonché segretario Antonio Di Caterina, reduce dall'esperienza in Eccellenza col San Severo. Per non dire del direttore sportivo Eligio Casiere. Spazio anche alla rappresentanza femminile, incarnata da Veronica La Rotonna a guida della divisione commerciale e marketing. Ci sono anche un nutrizionista, il dottor Lorenzo Carapelle ed un operatore per le riprese televisive online, Davide Pellegrino. Tutti gli ambiti sono coperti: dalla metodologia tecnico-tattica alla medicina sportiva. Ma attenti a non esagerare con una pletora di incarichi. E che dire delle riconferme del trainer Fabrizio Di Flumeri in capo alla prima squadra e di mister Matteo Diurno per l'Under 19? Tutto nel segno della continuità. Senza citare, uno ad uno, i singoli dirigenti il cui apporto resta imprescindibile. Come quello di tifosi sfegatati e semplici appassionati. Quasi superfluo soffermarsi sulla rosa in allestimento. Risulta già valida per qualità e quantità. Meritevole di apprezzamento è, soprattutto, la politica dei piccoli passi. Aggirate le sirene della domanda di ripescaggio in Eccellenza. Perché?Semplice: si vuol dar prova di valore sui campi della Promozione pugliese. Ne ha dato conferma l'avvocato Michele Pietrocola, neo presidente del sodalizio calcistico di via Indipendenza. Una linea di pensiero portata avanti da Antonio Dell'Aquila, suo predecessore. Proprio lui ha avuto il merito di ricondurre il movimento calcistico locale al centro del dibattito cittadino. E lo ha fatto con gesti ispirati alla concretezza. Pensiamo all'ammodernamento dell'impianto di illuminazione ed al maquillage della tribunetta stampa in uso al Campo Sportivo. I presupposti per far bene non mancano. Tocca alle Istituzioni locali recitare la loro parte, sostenendo lo sforzo imprenditoriale del club. Il riferimento va alla ristrutturazione dello Stadio ed al rifacimento del terreno di gioco in sintetico vecchio di diciassette anni. Le prime verifiche sul campo si avranno con la Coppa di categoria al via il 5 settembre. L'esordio in campionato dovrebbe avvenire una settimana dopo: il 12 settembre. Emergenza sanitaria da Covid-19 permettendo. Come che sia società, tecnici, tesserati sapranno farsi trovare pronti. 

Costantino Montuori 

 

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic