NEWS ON LINE Aziende e servizi         Pubblicata il

Torna l'idea di un parco tematico a Lucera

condividi




Una provocazione, un'idea di ritorno dal passato, una progettualità praticabile? Ci si interroga sulla proposta di dar vita ad un parco tematico a Lucera. L'iniziativa di ridiscuterne, invero solo abbozzata, l'ha assunta Antonio Dell'Aquila. Il consigliere comunale in quota PD ha esternato una posizione quantomai favorevole sul punto. Lo ha fatto nel pieno dell'assemblea consiliare del 28 giugno. Il suo spunto di riflessione rinnova un dibattito vecchio di almeno quattro lustri. Poco meno di vent'anni fa, difatti, l'Amministrazione Labbate si fece carico di redigere una progettazione di base. La volontà dichiarata era quella di dar vita ad un parco a tema ispirato dalla figura di Federico II di Svevia. Se ne discusse anche in un incontro pubblico ospitato al Circolo Unione.

Tra i più convinti sostenitori del piano di intenti vi era l'allora Assessore alle Finanze Lello Di Ianni. Malgrado le buone intenzioni l'iter progettuale non ebbe seguito. Il resto è storia recente. Proprio quella che induce a rispolverare un argomento pluriennale e perlopiù inevaso. Con le dissestate finanze locali sembrerebbe arduo anche solo pensarci. Eppure c'è chi non ha smarrito le speranze. In precedenza si era guardato ad una soluzione del genere per fare della nostra una realtà ad economia turistica.

Il potenziale non le manca ma serve tutto il resto. Si avrà mai il coraggio di riaprire un tavolo di confronto sul turismo? Anzitutto per capire quanto - ed in che modo - sia praticabile l'eventuale ingresso di capitali privati. Senza spingersi troppo avanti basterebbe provare a munirsi di uno studio di fattibilità. Magari qualche professionista potrebbe farne dono all'Ente Comune, seguendo il virtuoso esempio altrui.

Parco tematico o meno, Lucera abbisogna di promuovere e sostenere l'offerta rivolta a turisti 'domestici' e non, vacanzieri d'occasione, semplici visitatori. Facendosi conoscere ed apprezzare oltre i confini di un certo provincialismo. Anche alla luce di un rinnovato interesse dei media nazionali ed internazionali. Come quello palesato da testate prestigiose quali 'Il Corriere della Sera' e 'Le Figaro'. E perché non rivitalizzare il gemellaggio con la cittadina croata di Trogir? Chiedere all'ex Assessore Capobianco per saperne di più. Rafforzare i rapporti amicali con la Germania non sarebbe un'azione priva di senso. Tutt'altro invece. Basti pensare all'interesse, manifestato nel 2019, dall'Università di Trier per larghi tratti della storia lucerina.

Le parole d'ordine sono sempre le stesse: promozione, internazionalizzazione, destagionalizzazione. Prima, però, si deve partire dagli aspetti basilari. Quali? Un cartellone estivo di richiamo ad esempio. Passo dopo passo si può costruire un percorso virtuoso. Anche il semplice cittadino è atteso a far la sua parte. Si chiama cultura dell'accoglienza e dell'ospitalità. La strada giusta potrebbe essere quella dell'albergo diffuso, accrescendo i posti letto. Visione onirica, chimera, utopia? Non sta a noi dirlo. Come che sia crederci ancora non guasta.

Costantino Montuori

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic