SPETTACOLI Cinema         Pubblicata il

Corti in Opera; a Lucera quattro giorni di proiezioni

condividi




Il programma della 3^ edizione di “Corti in Opera”: quattro giorni di proiezioni, momenti di dibattito e incontri.

Dal 6 all’8 luglio spazio ai bambini e ai ragazzi, previsto anche un omaggio a Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati. Il 9 luglio evento clou aperto a tutti e ad ingresso gratuito.

 

Dal 6 al 9 luglio 2021 al Cineteatro dell’Opera e nel Cortile dell’Opera San Giuseppe a Lucera.

Definito il programma della 3^ edizione di “Corti in Opera”, il Festival di cortometraggi organizzato dal Cineteatro dell’Opera di Lucera con il sostegno della Regione Puglia e con il patrocinio di Apulia Film Commission, Provincia di Foggia e Comune di Lucera.

La rassegna di cinema breve si svolgerà dal 6 al 9 luglio 2021 e sarà scandita da tre giornate dedicate ai bambini e ai ragazzi in età scolare, più un evento clou aperto a tutti e ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

Gli eventi per i giovanissimi andranno in scena dal 6 all’8 luglio presso il Cineteatro dell’Opera e saranno caratterizzati da proiezioni di corti ad hoc e momenti di dibattito, che stimoleranno riflessioni sia sulle tematiche trattate, che sulle tecniche utilizzate per la realizzazione degli short film.

Il 6 luglio verranno proiettati “Hair Love” (2019) di Matthew A. Cherry e Bruce W. Smith, incentrato su un giovane padre alle prese con la chioma ribelle della sua bambina; “Lost & Found” (2018) di Andrew Goldsmith e Bradley Slabe, corto che segue le peripezie di un goffo dinosauro fatto all’uncinetto che deve salvare l’amore della sua vita; “Solitaire” (2020) diEdoardo Natoli, storia di un 85enne che vive a Parigi con la sua fidata sedia a rotelle-badante, la cui routine viene scombussolata dall’arrivo di una nuova dirimpettaia.

Il 7 luglio sarà la volta di due cortometraggi tratti dagli amatissimi libri per l’infanzia scritti da Julia Donaldson e illustrati da Axel Scheffler. Si tratta de “Il topo brigante” (2017) di Jeroen Jaspaert e “Zog” (2018) di Max Lang e Daniel Snaddon, racconti di formazione che vedono protagonisti un topo particolarmente dispettoso, un appassionato draghetto e i loro magici amici.

L’8 luglio, invece, prenderà vita l’omaggio a Giulio Gianini (1927-2009) e ad Emanuele Luzzati(1921-2007), maestri del cinema d’animazione e autori di straordinari cortometraggi realizzati con la tecnica del découpage.

La sera di venerdì 9 luglio, alle ore 21.00, il pubblico assisterà nel cortile dell’Opera San Giuseppe alla proiezione di cinque corti: i già citati “Lost & Found” e “Solitaire”; “Come a Mìcono” (2020) di Alessandro Porzio, storia di un piccolo paese del Sud Italia e di un sindaco lungimirante che ha un’idea per combattere il fenomeno dello spopolamento; “Il nostro tempo” (2019) di Veronica Spedicati, che racconta di Roberta, una bambina di 9 anni, di suo padre Donato e di una distanza che sembra incolmabile; “Inverno” (2020) di Giulio Mastromauro, che ruota intorno a Timo, il più piccolo di una comunità greca di giostrai, costretto ad affrontare insieme ai suoi cari l’inverno più duro.

La serata sarà arricchita dalla presenza di registi e attori e si chiuderà con “Scene sonore - La musica dal cinema”, concerto a cura dell’ensemble Assembramento Armonico.

La direzione artistica di “Corti in Opera” è di Marco Torinello, la direzione organizzativa è a cura di Gianni Finizio.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic