NEWS ON LINE Costume e Società         Pubblicata il

Benessere degli amici a 4 zampe: cosa rende davvero felici i nostri cani

condividi




Decidere di accogliere nella propria casa un cucciolo è un passo che cambia senza dubbio la vita e al tempo stesso regala una gioia infinita, sebbene significhi assumersi una grande responsabilità verso un altro essere vivente. Quando si adotta un cane o un gatto, infatti, bisogna ricordare che ci si dovrà occupare del suo benessere: vediamo quindi quali sono i migliori consigli per rendere davvero felici i nostri cuccioli.

Stare sempre insieme al padrone

Non ci sarebbe quasi bisogno di dirlo ma gli animali domestici sviluppano un legame speciale con chi li adotta e spesso, soprattutto nel caso dei cani, amano seguire ovunque il proprio padrone. Programmare un viaggio di sicuro non sarà la stessa cosa una volta che si ha la responsabilità di un cucciolo sulle spalle e spesso bisognerà considerare l’idea di portare con sé il proprio amico a quattro zampe anche in uno spostamento all’estero. In casi del genere, soprattutto per spostamenti intercontinentali e di lunga durata, è consigliabile richiedere l’assistenza di esperti in pet services, tra gli altri c’è per esempio la ditta Bliss Pets che offre servizi di questo tipo. Ma perché per un cane è importante stare sempre insieme al padrone? Nella fase più giovane della vita del cucciolo questa necessità si ricollega all’imprinting, cioè quella connessione istintiva che si crea con il padrone fin da quando è piccolo. Successivamente entrano in gioco anche altri fattori: tanto l’identificare il padrone come capo e leader del branco quanto come colui che gli procura il cibo e soddisfazioni di vario genere, dalle carezze ai premietti. È vero anche che alcune razze sono più “appiccicose” di altre con i padroni, ma in generale tutti i cani assumono questi atteggiamenti: l’importante è che il tutto non sfoci in una dipendenza patologica.

Giocare con lui e portarlo a spasso

Il cane ha delle esigenze che vanno oltre il pasto regolare e la carezza ogni tanto e soddisfarle, per essere sicuri di aver reso felice il proprio amico a quattro zampe, è un dovere del padrone. Il gioco rientra proprio in queste necessità: giocare per un cane è fondamentale per tanti aspetti che riguardano la sua salute fisica e mentale, ma anche perché si tratta di un ulteriore momento di connessione e di instaurazione dei rispettivi ruoli con il padrone. Un cane che non gioca e che quindi non allena il corpo e la mente non diventa un cane pigro, bensì un cane stressato, e questo può portare a problemi di salute e di comportamento non indifferenti. In questo senso, anche la passeggiata è un momento molto importante per far sì che il proprio cucciolo sfoghi le energie che ha represso in casa, magari anche interagendo con i suoi simili, cosa che non ha la possibilità di fare tra le mura domestiche.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic