NEWS ON LINE Aziende e servizi         Pubblicata il

Lucera - Ordinanza sindacale n. 17 del 06/04/2021: Coprifuoco alle 20, sospensione attività didattica in presenza e non solo

condividi




RITENUTO necessario incrementare tutte le azioni idonee ad evitare, per quanto sopra detto, la diffusione del Covid — 19 mediante l'applicazione di ulteriori misure restrittive; 
ACCERTATA la necessità di ricorrere al potere contingibile e urgente, allo scopo di contrastare la diffusione dell'emergenza epidemiologica, adottando misure efficaci di contenimento della propagazione del virus COVID-19, a tutela della salute della popolazione ai sensi dell'art. 50 del D.lgs. n. 267/2000; 
CONSIDERATO che l'art. 18 del D.L. 16 luglio 2000 n. 76 ha abrogato il comma 2 dell'art. 3 de D L. 25 marzo 2020 n. 19, convertito, con modificazioni, dalla Legge 22 maggio 2020 n. 35, in forza del quale Sindaci non "potevano" adottare, a pena di inefficacia, ordinanze contingibili ed urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali né eccedendo i limiti di cui al comma 1; 
VISTO il verbale di riunione C.O.C. del 06/04/2021 prot. n. 15935; 
VISTA la riunione telematica con i Dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi, avvenuta nella mattina del 06 aprile 2021, nella quale é emersa la necessità di applicare le misure più restrittive possibili relative alla frequenza scolastica in presenza, il tutto a tutela della salute pubblica; 
UDITI i Dirigenti scolastici degli Istituti Secondari di Secondo Grado; 
 
ORDINA quale forma di attuazione delle disposizioni di cui sopra, recanti misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, 
1. la sospensione dell'attività didattica in presenza nelle scuole, pubbliche e private, dell'infanzia, primarie, secondarie di primo e di secondo grado, per tutti gli alunni, garantendo al contempo la didattica a distanza; 
2. la sospensione delle attività degli asili nido, pubblici e privati; 
3. la sospensione delle attività delle ludoteche; 
4. la sospensione delle attività catechistiche e ricreative parrocchiali; 
5. la sospensione del mercato settimanale del mercoledì compreso i generi alimentari; 
6. la chiusura di tutti gli esercizi commerciali e artigianali esistenti nel territorio del Comune di Lucera, la cui apertura è consentita dal DPCM del 2 marzo 2021, D.L. n. 30/2021 e D.L. 44/2021, compresi tabacchi ed edicole, alle ore 18.00; 
Fanno eccezione a detta chiusura esclusivamente le farmacie, le parafarmacie, gli studi medici ed attività assimilabili; 
7. per le attività di ristorazione, sia commerciali che artigianali (tra cui ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, bar e simili) sarà consentita la sola consegna a domicilio nel rispetto della normativa vigente, con divieto di asporto h/24; 
8. la chiusura di tutti gli esercizi commerciali del settore alimentare alle ore 18.00; 
9. la chiusura di tutti gli esercizi commerciali ed artigianali esistenti nel territorio del Comune di Lucera, del settore alimentare e non, comprese medie e grandi strutture, per le intere giornate dell'11 e 18 aprile 2021, consentendo alle sole attività di ristorazione (tra cui ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, bar e simili) di effettuare esclusivamente la consegna a domicilio nel rispetto della normativa vigente; fanno eccezione a detta chiusura le farmacie/parafarmacie, le edicole (fino alle ore 18.00), la cui apertura sarà consentita; 
10.1a chiusura del Cimitero Comunale; sarà consentito il solo accesso per consentire le operazioni di tumulazione (con il limite massimo di accesso limitato e fissato a n. 15 persone) e le manutenzioni da parte delle ditte autorizzate; 
11. per tutti gli studi professionali, tecnici, assicurativi e simili il divieto di ricezione della clientela/pubblico dalle ore 18.00; 
12. La chiusura/interdizione, ai pedoni, dei seguenti spazi/aree pubblici e/o aperti al pubblico, dalle ore 00.00 alle ore 24.00: - Villa comunale e i suoi viali e spazi; - Via Suburgale Castello, Viale Castello, Fortezza e aree limitrofe alla cinta muraria; - Piazza Tribunali (area verde adiacente al Santuario di San Francesco); 
13. 11 divieto di stazionamento nei seguenti spazi/aree pubblici e/o aperti al pubblico, dalle ore 00.00 alle ore 24.00: - Via Federico II, Via San Domenico, Via Bovio, Piazza Nocelli, Piazza Duomo, Via Marrone, Via Zuppetta, Via Mazzaccara, Via D'Auria, Piazza della Repubblica, Via Blanch, Via Ardito, Via Amicarelli, Via Gramsci, Piazza Salandra, Piazzetta Del Vecchio, Via D'Angiò, Via d'Angicourt, Piazza AR-Piazza del Carmine, Via IV Novembre, Piazza Bonghi, Vico Barone, Vico Carpenteri; 
14. il divieto di consumare alimenti e bevande alcoliche ed analcoliche in luogo pubblico o aperto al pubblico, dalle ore 00.00 alle ore 24.00; 15. la chiusura totale dei distributori automatici di alimenti e bevande dalle ore 00.00 alle ore 24.00; 
16. il divieto di spostamento in entrata e in uscita dal territorio comunale, ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute; per quanto riguarda gli spostamenti per motivi di necessità, essi saranno consentiti per una sola volta al giorno, per ciascun nucleo familiare e per il tempo strettamente necessario; 
17. il divieto di spostamento all'interno del territorio comunale, dalle ore 20.00 alle ore 05.00 del giorno successivo, salvo che per esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute; 
18. La validità della presente Ordinanza va dal giorno 07 aprile 2021 a tutto il giorno 21 aprile 2021. 
 
AVVERTE 
• che l'inosservanza delle disposizioni indicate salvo che il fatto costituisca più grave reato, è sanzionata ai sensi dell'4 D.L. 25 marzo 2020 n.19 (G.U. n.79 del 25 marzo 2020) così come convertito dalla L. n. 35/2020 (sanzioni amministrative da € 400,00 a € 1.000,00) e sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell'esercizio o dell'attività così come previsto dalla normativa vigente; 
• che il presente provvedimento è impugnabile con ricorso giurisdizionale dinanzi al TAR della Regione Puglia entro il termine di sessanta giorni decorrenti dalla notifica o comunque dalla piena conoscenza del presente atto da parte dei destinatari, ovvero con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni decorrenti dal medesimo termine. 
DISPONE 
- la pubblicazione della presente ordinanza secondo le modalità di legge con valore di notifica, comunicazione ed informazione per tutti gli operatori del mercato per tutta la cittadinanza; 
- che alla presente ordinanza sia data la più ampia diffusione tramite tutti i canali informativi a disposizione dell'Ente. 

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic