SPETTACOLI Concerti         Pubblicata il

Alessandro Consiglio, la sua passione, la chitarra, musica e canto, autodidatta

condividi




Vincenzo Battista: "Ho ascoltato  tramite Fb e  il gruppo soci di This is art  (di cui mi onoro di far parte), una  canzone suonata e cantata da una  persona che sin da subito ha attirato la mia attenzione perchè quella melodia suonata con insieme le note, il canto, l'alpeggio, è grande  gioia per le mie orecchie, toccare e fare vibrare le corde della sua chitarra, mi ha dato l'impressione che fossero mani che scivolano, che accarezzano, la sua amata, suonata in maniera dolce, ma allo stesso tempo con dedizione e impegno, preciso, la sua compagna del lungo percorso, cammino musicale e artistico, la sua fedele amica  la chitarra  classica e anche il modello Hawaiano e come se tocchi e accarezzi in maniera leggera  la schiuma delle onde del mare e tutto ciò, sin da subito, ha attirato la mia attenzione ed è quello che è successo con la sua melodiosa armonia e le sue canzoni ascoltando le canzoni realizzate e scritte dal musicista, cantante e compositore bovinese di 72 anni."

Alessandro Consiglio


È nato a Bovino il 13/04/49, ultimo di 12 figli.
Ha conseguito il diploma di geometra ed ha esercitato la professione di dirigente presso l’ufficio tecnico del Comune di Castelluccio dei Sauri.Sposato nell’anno 1976 ha avuto 4 figli (2 maschi e due femmine) che gli hanno dato 8 nipoti.

Nell’anno 2009 è andato in pensione,ed ha rafforzato, la sua passione artistica, musicale e canto.
Sin da piccolo si divertiva a cantare con gli amici i canti di allora nel suo paese natìo. Alla cresima, il suo compare gli regala una chitarra acustica che incominciava a strimpellare con passione.
A 17 anni con alcuni amici di Foggia (dove i suoi genitori si erano trasferiti) formava un primo gruppo musicale. Dopo il servizio militare ha formato altri gruppi. Con questi si è esibito in feste nuziali, feste patronali di piazza ed in alcuni locali.
In conseguenza del lavoro e del suo trasferimento a Castelluccio dei Sauri ha dovuto abbandonare il suo ultimo gruppo, non tralasciando, comunque, la sua passione per la musica, aggregandosi ad un gruppo musicale  del posto.
In seguito al pensionamento ha ripreso con lena la sua passione musicale componendo brani di vario genere.
Con l’ausilio di una pedaliera “Roland” e di un software “Steinberg Cubase Le 4” ha prodotto una sessantina di brani famosi musicali oltre 110 brani di cui una cinquantina a carattere religioso.
Con le basi musicali prodotte ha potuto esibirsi, con la propria chitarra e voce, in alcuni locali senza più la necessità di formare un gruppo.
Da circa un trentennio continua a frequentare ogni domenica il santuario della Madonna di Valleverde in Bovino animando l’assemblea con canti e musiche religiose anche composte da lui stesso
A scopo benefico e senza alcun fine di lucro, unitamente a due poeti e scrittori del posto, Salvatore Di Flumeri e Rosario Vitale, ha animato e vivacizzato, con musica varia, alcune case di riposo per anziani esistenti in ambito provinciale; manifestazioni successivamente interrotte a causa della pandemia ancora in atto.
La sua vena compositrice inizia negli anni ‘70 con alcuni canti quali: Maria Teresa, Una Fonte e un’Acqua Chiara, Come ogni sera, e tanti altri ancora .

I suoi temi musicali si prestano bene per alcuni film western, documentari sulla natura ed animali, per sceneggiature televisive..
Non ha studiato musica presso un conservatorio. È un autodidatta ma ha un   buon orecchio musicale.
Ha prodotto, su richiesta di altri compositori, una sessantina di brani musicali ottenendo in ricambio tanta soddisfazione e gratificazione.

Vincenzo Battista | Di seguito alcune opere dell'artista

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic