NEWS ON LINE Diocesi         Pubblicata il

Vangelo della Domenica: La Luce venne nel mondo, ma i suoi non l’accolsero

condividi




II DOMENICA DI NATALE - B – “..la Luce venne nel mondo, ma i suoi non l’accolsero”

La Parola di Dio di questa seconda domenica di Natale, ci ripropone il testo del Prologo del Vangelo di Giovanni. Brano ascoltato già altre volte in questo tempo natalizio, e soprattutto nella Messa del giorno di Natale. Un testo ricco di tanti spunti di riflessione. Giovanni quasi compendia, nel testo che apre il suo “capolavoro teologico”, tutti i temi che poi svilupperà nel suo Vangelo. Il Verbo-Logos, la Luce, la vita che Gesù è per tutto il genere umano.

I versetti che mi hanno colpito particolarmente in questa domenica, sono questi “Veniva nel mondo la luce vera, ….. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio…”. I “suoi” di Giovanni erano il popolo eletto di Dio. Il Messia atteso, viene nel mondo…ma i suoi (quelli che da secoli erano desiderosi di accoglierlo e riceverlo) non riescono a riconoscerlo. Lo rifiutano, anzi lo “cacciano dalla città santa” ed Egli morirà fuori…senza dignità e la sua gloria sarà oscurata dalle sofferenze e umiliato nelle piaghe che coprivano il suo corpo santissimo. Stiamo attenti…potremmo pensare  – erroneamente -   che solo “quel popolo” non l’ha accolto! 

Oggi, noi, siamo il popolo santo di Dio generato dal fianco squarciato del Cristo. Noi siamo oggi, i “SUOI”, salvati a caro prezzo dal suo sangue prezioso. Spesso anche noi ci riduciamo ad essere come il popolo della promessa, come il popolo Ebreo, e comodamente preferiamo non accoglierlo e non riconoscerlo. Sappiamo bene che “riconoscere” Cristo significa “comprometterci” con Lui fino in fondo. Significa accoglierlo come luce, verità, vita. Egli accolto seriamente, ci mette in crisi e ci chiede di convertire la nostra vita al suo vangelo. Coinvolti dalla sua presenza siamo chiamati a cambiare il nostro stile di vita, il nostro modo di pensare, i nostri sentimenti e i nostri affetti devono crescere e maturare secondo la vita nuova di Cristo!

E questo è ancora Natale! Auguri!

don Luigi Tommasone 

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic