NEWS ON LINE Città         Pubblicata il

L'Usca è stata attivata anche a Lucera

condividi




È stata attivata e si è insediata, venerdì 13 novembre, presso la sede ASL di via Trento a Lucera, l'Unità Speciale di Continuità Assistenziale (Usca) per l'assistenza dei pazienti affetti da SARS-CoV-2 che non necessitano di ricovero ospedaliero.

I casi asintomatici o paucisintomatici, come si apprende, saranno presi in carico mediante contatto telefonico e sorveglianza del medico di medicina generale. I casi positivi sintomatici con comorbilità o con problemi respiratori saranno trattati dall'Usca.

Il medico dell'Usca potrà contattare telefonicamente il paziente da visitare per verificarne le condizioni di salute e programmare l'intervento decidendo, in base alle richieste ricevute e a quelle eventualmente rimaste inevase nei giorni precedenti, quali priorità assegnare all'attività. Egli lavorerà sempre in concerto con i medici del dipartimento di sanità pubblica che saranno opportunamente informati sulle attività domiciliari e sulla terapia svolte quotidianamente. 

In base al quadro clinico evidenziato, il medico potrà disporre la permanenza al domicilio o il ricovero in caso di necessità, ulteriori approfondimenti diagnostici e condizioni critiche con l'attivazione del 118.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic