NEWS ON LINE Cronaca         Pubblicata il

Gatta uccisa a bastonate, minacce di morte al sindaco

condividi


La macabra vicenda della gatta morta  dopo essere stata soccorsa, forse per un’emorragia interna causata dai colpi ricevuti sulla schiena, ha superato i confini della decenza. E lo ha fatto via web. 

 

Stando a quanto riportato da alcuni post sui social network, la gatta sarebbe stata presa a colpi di scopa sulla schiena fino a spezzargliela. La micia sarebbe poi stata soccorsa nel tentativo di salvarle la vita ma senza purtroppo riuscirci e sarebbe morta poche ore dopo. Un gesto crudele e spietato che sta suscitando grande sdegno sulla rete.

Il clima, infatti, non sembrerebbe essere dei migliori a causa delle continue e pesanti minacce che l'esercente incriminato dei fatti riceverebbe giornalmente attraverso i social network. Il rischio è quindi quello che la situazione possa degenerare in episodi di violenza. 

Un “rischio  violenza” che,  il Sindaco di Lucera, annunciava di voler scongiurare evitando di partecipare ad eventuali manifestazioni da tenere proprio dinanzi al negozio incriminato, condannando fermamente l’episodio e lasciando alle autorità competenti il compito di intervenire sull’accaduto. 

Una decisione che però ha scatenato insulti e odio social anche nei confronti del primo cittadino.

Difatti, l’indignazione ha finito per investire il sindaco della città, Antonio Tutolo, che ha iniziato a ricevere insulti e minacce sui social.

Bene, questi non sono animalisti -  ha dichiarato il Sindaco Antonio Tutolo- gli animalisti, quelli veri, amano gli esseri viventi. Ed ho rispetto per loro, come per tutti. Questi - continua Tutolo-sono degli imbecilli frustrati che non hanno nulla in comune con gli animali . Sappiate che non fate paura a nessuno.”

Nel frattempo il web chiede giustizia e la tensione aumenta sempre di più.

 

a.z.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic