NEWS ON LINE Cronaca         Pubblicata il

Foggia e Provincia. Servizi straordinari di controllo del territorio e attività istituzionali messe in atto per il contrasto della criminalità ad ogni livello a tutela delle comunità della Capitanata




Con la terza operazione “ad alto impatto” di stamattina, il Comando Provinciale Carabinieri di Foggia ha voluto rinnovare – con fermezza – un segnale di attenzione per la sicurezza della provincia di Foggia. Oltre ai tre interventi “muscolari” di San Severo, Cerignola e Foggia, diverse, durante questo periodo estivo, sono state comunque le attività istituzionali sviluppate dai militari dell’Arma a tutela della legalità a 360°. Con quest’ultima operazione su Foggia, tre sono stati gli arresti eseguiti dai Carabinieri (due su provvedimenti restrittivi della Magistratura in pendenza ed uno per resistenza a Pubblico Ufficiale). I tre “maxi blitz” di queste ultime 72 ore sono inseriti in particolare in una strategia di sicurezza sistemica orientata a dare anche una risposta agli ultimi eventi delittuosi verificatisi su Foggia e Provincia (assalti ai bancomat, incendi, rapine, ecc.).

Oltre a ciò, specifica e dedicata attenzione è stata rivolta anche alla sicurezza stradale, comminando infatti complessivamente oltre 100 verbali al CDS per violazioni aventi ricadute sugli utenti della strada e la loro incolumità (guida con il telefono cellulare, mancato uso delle cinture di sicurezza e del casco, ecc.). Ulteriori interventi sono stati poi sviluppati in sinergia con i Reparti Specializzati dell’Arma, NAS e NIL, per il controllo delle strutture ricettive e dei lidi, in questo ultimo caso per la sicurezza alimentare e la verifica del rispetto della normativa giuslavoristica. Si è poi continuato anche sul versante della “lotta” al c.d. fenomeno delittuoso del “caporalato” che, ad oggi, da inizio stagione, ha portato complessivamente a 4 arresti, 10 denunce a piede libero, contestazioni pecuniarie per migliaia di euro ed il sequestro di circa 50 automezzi utilizzati impropriamente come mezzi di trasporto.

Quasi 80 Carabinieri sono stati poi inviati dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in provincia di Foggia, nelle zone turistiche-balneari ma non solo, per incrementare le attività di controllo e sicurezza sul territorio per questo periodo estivo.

Per tutta l’estate proseguiranno quindi con soluzione di continuità tali mirate operazioni di Polizia Giudiziaria e di sicurezza pubblica nell’ottica esclusiva di aumentare la percezione di sicurezza a favore della cittadinanza e prevenire qualsivoglia situazione di recrudescenza criminale. La guardia continuerà quindi ad essere alta.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic