POLITICA Comune         Pubblicata il

Movimento 5 Stelle di Lucera: La trave nell’occhio di Tutolo




Riceviamo e pubblichiamo

 

Il sindaco uscente, anziché interrogarsi sul Movimento 5 Stelle, avrebbe dovuto chiedersi se fosse eticamente e moralmente credibile candidare nelle proprie liste, condannati in via definitiva (uno per falsa testimonianza e calunnia continuati, un altro per guida in stato di ebrezza).

Invece si arrovella sulle norme chiarissime del TUEL, alle quali noi ci atterremo ferreamente, per un incidente occorso alla nostra candidata sindaco Raffaella Gambarelli nel 2017, tentando di screditarla, non avendo altri argomenti.

Incidente per il quale avrebbe dovuto chiedere semplicemente scusa, visto che è stato causato dall’incuria dell’amministrazione uscente.

Abbiamo invitato a più riprese la coalizione avversaria a mantenere toni civili, persino augurandogli in bocca al lupo in Piazza Duomo. Evidentemente la nostra pacatezza è stata intesa come debolezza: ma bisogna essere inesorabili contro chi, per esaltare se stesso, denigra gli altri.

Costoro si ergono ad occhiuti censori del prossimo, incattiviti perché la verità che sta emergendo non gli piace ed è difficile da contrastare.

Peraltro, l’amministrazione uscente dovrebbe spiegare dove sono i documenti obbligatori previsti  dal Regolamento per la pubblicità, la trasparenza e la diffusione della situazione patrimoniale degli amministratori e parenti entro il secondo grado, approvato con delibera consiliare n.77 del 2013, che vanno presentati annualmente da tutti gli eletti e assessori.

Prendiamo atto che la trasparenza è poco di casa, nell'amministrazione comunale uscente.

Lucera merita di più.

Il  Movimento 5 Stelle di Lucera

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic