CULTURA Poesie         Pubblicata il

Conclusi i festeggiamenti della Santa Pasqua. Poesia Giorno di Resurrezione di Giuseppe Palladino




Il giorno 22 Aprile con il gorno della Pasquetta si sono conclusi i festeggiamenti delle festività pasquali e della Santa Pasqua.
La Pasqua Cristiana glorifica il sacrificio del figlio di Dio Gesù di Nazareth che, dopo essere stato crocifisso, risorge per liberare gli uomini dal peccato originale. La Pasqua ebraica, festeggia la liberazione del popolo dalla schiavitù dell'Egitto.

La pasqua cristiana è la solennità cristiana che celebra la risurrezione di Gesù, con l'instaurazione della nuova alleanza e l'avvento del regno di Dio.
Dal punto di vista teologico la Pasqua odierna racchiude in se tutto il mistero cristiano con la passione, Cristo si è immolato per l'uomo, liberandolo dal peccato originale e riscattando la sua natura ormai corrotta corrotta, permettendogli quindi di passare dai vizi alle virtù, con la risurrezione ha vinto sul mondo e sulla morte, mostrando all'uomo il proprio destino, cioè la rRisurrezione nel giorno finale, ma anche il vero risveglio alla vera vita. La pasqua si completa con l'attesa della Parusia, la seconda venuta che porterà a compimento le scritture. Il Cristianesimo ha ripreso il significato della Pasqua ebraica nella Pasqua Cristiana, seppur con significativi cambiamenti, che le hanno dato un volto nuovo. Le sacre scritture hanno infatti un ruolo centrale negli eventi pasquali: Gesù secondo quanto è stato tramandato nei vangeli, è  morto in croce  nel venerdì precedente la festa ebraica, che quell'anno cadeva di sabato, ed è risorto il giorno successivo la Domenica "Cristo morì per i nostri peccati secondo Le Scritture, fu sepolto ed è resuscitato il terzo giorno secondo Le Scritture" (fonte Wikipedia).

Vincenzo Battista

Pubblichiamo una poesia dal titolo Giorno di Risurrezione del poeta Giuseppe Palladino

GIORNO DI RESURREZIONE

Suono di campane
Aria nuova si respira
Aria di vita.
Tutto sembrava perduto
I sogni soltanto utopia
Le speranze ormai lontane
Morte con Lui sulla croce
Quando ecco la vera salvezza.
Giorno di resurrezione
La luce spazza le tenebre
Il tepore congela il malevolo buio
Da morte rinasce la vita.
Dai prati ai monti
Agli abissi profondi
Nel cielo terso e ovunque
Oltre il vivo universo
Si prega un credo diverso
Si respira adesso armonia
Tutto è gioco d’amore
Ora c’è melodia.
Con sguardo rapito
E i sensi già persi
Per la Sua perfezione
Con animo indotto
A profonda meditazione
Mi riempio di nuova vita.
Giorno di resurrezione
Con potente esplosione d’amore
Vinta è la morte
Vittoria al Salvatore.

Giuseppe Palladino

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic