CULTURA Poesie         Pubblicata il

Pasqua di Resurrezione, nota e poesia sulla Pasqua da Pasquale Zolla




Pasqua di Resurrezione

Cristo è risorto!
Egli vive al di là della morte!
È il Signore dei vivi e dei morti!
La Pasqua è l’annuncio della vittoria sulla morte, della vita che non sarà dustrutta.
Cristo è vivo!
Il dolore vissuto nel giorno della sua morte in croce acquista senso alla luce della Resurrezione, la suprema prova della sua divinità e delle sue parole: «Io sono la Via, la Verità, la Vita!»
La Pasqua è la più grande solennità per noi cristiani, il cuore e il culmine di tutta la nostra fede, che si fonda su di un fatto realmente accaduto duemila e passa anni fa, in cui il protagonista non è un dio astratto, bensì un Dio che si è fatto carne, ha assunto la natura umana nel grembo della Vergine Maria ed è vissuto dentro la nostra stessa storia.
La Pasqua è la chiave interpretativa della nuova alleanza. Nel Cristo Risorto l’umanità accede ad una vita nuova purificata del vecchio fermento del peccato.
La vita è tutta da costruire nell’oggi, non da proiettare in un futuro dai contorni imprecisi: Pasqua è oggi, è ogni giorno dell’esistenza umana e cristiana.
La Resurrezione di Gesù è stato un evento irripetibile che si rinnova per ogni cristiano nell’Eucarestia, per mezzo della Chiesa, chiamata da Cristo a continuare la sua missione in terra per assicurare ai fedeli i mezzi necesari per la salvezza e la santificazione.

Gesù resurte éje

Kriste, resurgènne, ‘a speranze jènere
è i dace ‘a vite ke Dìje òdelà d’a mòrte.
Gesù resurte éje! U se pòde truà
nda ògnè òme: nda ki malamènde stà
è sciarrjéje p’a lebbertà; nd’u   kumbagne
ka te strènge ‘a mane; nda ki ngèrke vace
d’a ‘mmòre de l’ummene; nda ki péne
è sciarrjéje p’addefènne ‘a kujéte.
Lassame kè ‘a maravigghje de prjèzze
d’a Dumèneke de Paskule, simmele
d’u Rennuàminde, d’a Prjèzze è d’a Renascete,
arresblènne nd’i penzire nustre, nd’i uarde,
dind’u fà, nd’i muvemènde è nd’i paròle
è i sunne nustre trasfurméje nda ‘na rjartà
sblènnete, pe rire è jurne a ‘vvenì
ke kuèlla prjèzze nd’u kòre ka sckitte i kòse
alluvére è jenuìne ce sanne arrjalà.

È risorto Gesù

Cristo, risorgendo, genera la speranza
e le dà la vita con Dio oltre la morte.
È risorto Gesù! Lo si può trovare
in ogni uomo: in chi soffre
e lotta per la libertà; nell’amico
che ti stringe la mano; in chi in cerca va
dell’amore degli uomini; in chi soffre
e lotta per difendere la pace.
Lasciamo che lo stupore gioioso
della Domenica di Pasqua, simbolo
del Rinnovamento, della Gioia e della Rinascita,
s’irradi nei nostri pensieri, negli sguardi,
negli atteggiamenti, nei gesti e nelle parole
e trasformi i nostri sogni in una realtà
splendida, per sorridere ai giorni a venire
con quella gioia nel cuore che solo le cose
autentiche ci sanno donare.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic