NEWS ON LINE Cronaca         Pubblicata il

Vandalismo: Ancora scritte sui muri della cattedrale




Siamo incapaci, e per fortuna, di abituarci al vandalismo, all'azione deturpatrice chi si accanisce contro il patrimonio comune che comprende anche monumenti di grande rilevanza storica e notevole importanza simbolica.

 

Ancora una volta, era successo nel 2015 e nello stesso punto, qualcuno ha deciso di lasciare traccia della propria, grave condizione di ignoranza, tracciando scritte sui muri della cattedrale con della vernice rossa, in via D'Angicourt.

Un gesto che possiamo definire tranquillamente sacrilego in quanto ferisce il duomo, un luogo dello spirito, della meditazione e del raccoglimento, ma anche perché offende la bellezza artistica e il sentimento di coloro che si riconoscono nei tratti della propria identità storica.

 

Abbiamo ancora a che fare con individui che non percepiscono il senso del proprio agire e credono che la libertà contenga il lasciapassare per fare sempre come si crede, valicando qualsiasi confine materiale e morale.

Questi brutti segnali, che si aggiungono a tanti altri, ci raccontano il disagio in cui è ancora inequivocabilmente impelagata la nostra comunità, nonostante il comportamento civile della grande maggioranza dei cittadini.

 

S.R.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic