NEWS ON LINE Cronaca         Pubblicata il

Cassano delle Murge (Ba): carabinieri forestali e del comando tutela ambientale pongono congiuntamente i sigilli ad azienda di produzione di sacchetti di plastica




I carabinieri del nucleo operativo ecologico di bari e del comando regione forestale puglia, nel mese di ottobre, hanno posto in essere una pervicace e impegnata campagna disposta dal comando carabinieri per la tutela forestale agroalimentare di Roma e promossa a livello internazionale dall’Interpol, denominata “30 days at sea”, e indirizzata al controllo:
− Della filiera di produzione importazione distribuzione e smercio di “shoppers” non conformi alla normativa ce;
− Del controllo della gestione aziendale, limiti tabellari e gestione dei fanghi da depuratori urbani.
In questo ambito sono stati effettuati numerosi congiunti controlli ai depuratori ed a diverse aziende produttrici e distributori di “buste” della spesa sicuramente più resistenti allo strappo, ma dannosissime per l’ambiente e la nostra salute.
Notori sono i numerosissimi studi scientifici che avrebbero acclarato la presenza di micro particelle plastiche nei prodotti ittici destinati alla alimentazione umana, causa di incontrollati sversamenti di rifiuti nelle nostre risorse idriche. L’ingestione di pesce contaminato da plastiche, purtroppo, porterebbe alla formazione di tumori, ritardi cognitivi e malformazioni.
 
In cassano delle Murge, congiuntamente alla locale stazione forestale, il Noe di Bari sottoponeva a sequestro una societa’ di produzione sacchetti in plastica dell’estensione di circa 5.000 mq e del valore approssimativo di € 2.000.000,00 (euro due milioni).
Nell’occorso ne veniva deferito a piede libero alla procura della repubblica di bari il legale rappresentante perche’ ritenuto responsabile di gestione illecita di rifiuti speciali all’interno della sua azienda.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic