NEWS ON LINE Costume e Società         Pubblicata il

Differenze tra batterie e bulbi delle torce a LED




In commercio è possibile trovare una gran quantità di torce a LED. Generalmente, non esiste un modello adatto a qualsiasi situazione. La scelta della torcia, dipende dall'uso previsto. Per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze, è necessario prendere in considerazione l'applicazione della torcia e il modo in cui verrà utilizzata.

Per aiutarti a scegliere la torcia LED più adatta alle tue esigenze, trovi tutte le informazioni che ti possono servire sul sito: Lecosemigliori. Resta qui, invece, se vuoi un'infarinatura generale.

Partiamo con la tipologia di batteria. Il tuo budget ti consente di acquistare batterie usa e getta continuamente o preferisci spendere qualcosa in più a poter ricaricare la tua batteria ogni volta che lo desideri? Ecco le tipologie di batterie più utilizzate per le torce a LED:

> Monouso: le batterie usa e getta, sia alcaline che al litio, hanno una durata eccellente, rispettivamente di 7 e 10 anni. Generalmente offrono tempi di funzionamenti più lunghi per una determinata potenza della lampadina, hanno un prezzo basso e sono più facili da tenere a portata di mano. I loro costi operativi sono considerevolmente più alti delle luci ricaricabili e raramente sono così brillanti. Le celle al litio hanno un'alta densità di energia, ma sono anche più costose di quelle alcaline.

> Ricaricabile: le torce ricaricabili con batterie al nichel metallo idruro (NiMH) o agli ioni di litio, presentano costi operativi straordinariamente bassi e sono adatte per un uso frequente. A seconda del modello, spesso si posano comodamente in supporti per caricabatterie personalizzati. Il loro prezzo di acquisto iniziale può essere più alto, ma i risparmi sui costi sono visibili sulla durata totale della proprietà.

Diamo ora un’occhiata alla tipologia di bulbo. Storicamente, la torcia LED ricaricabile è stata disponibile in commercio con diversi tipi di lampadine, come lampade allo xeno e alogene ad incandescenza. Oggigiorno, con l'evolversi della tecnologia, la maggior parte delle torce elettriche dipendono dai LED, che sono economici e durano a lungo, per produrre luce.

Usando i LED, le torce moderne hanno la flessibilità di regolare l'uscita di una torcia e le configurazioni dei raggi, per soddisfare le esigenze del cliente. Queste sono le tipologie di lampadine più utilizzate al giorno d'oggi:

> LED (diodi ad emissione luminosa): costruzione a stato solido. Una lampadina "a stato solido" ad alta intensità che dura fino a 100.000 ore. Non richiede la sostituzione periodica ed è in grado di funzionare per periodi di tempo molto lunghi con pochissima energia. È disponibile in vari colori, tra cui l'ultravioletto.

> LED "Chip On Board" (COB) - Chip a LED multipli (in genere nove o più) assemblati insieme come un unico modulo di illuminazione. Il diodo COB LED è costruito direttamente sul circuito stampato. Quando è acceso, sembra più un pannello di illuminazione che diverse luci singole.

> Combinazione LED/COB LED - Combina l'intensa luminosità di un LED per l'illuminazione a distanza e un COB LED per un fascio uniforme, per lavori ravvicinati. Fornisce una torcia multi-funzione e flessibile, per le attività di illuminazione.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic