AMBIENTE Natura da difendere         Pubblicata il

L'ambiente rispecchia chi ci vive

condividi




L’ennesimo atto di vandalismo la scorsa domenica mattina: intorno alle ore 8.00, lungo lo storico viale Castello di Lucera, centinaia di bicchieri di plastica buttati a terra da chi non solo non dà valore alla sua vita, consumando i suoi sabato sera a bere, ma nemmeno dà valore all’ambiente in cui vive.

Pronto l’intervento degli operatori ecologici della zona: ripassando di lì dopo pochi minuti era stato già tutto ripulito… 
ma noi abbiamo immortalato la scena, che ci offre lo spunto per una sottile riflessione: dov’è finita la plastica? Qual è il ciclo di vita di tutti i contenitori di plastica usa e getta che utilizziamo per qualche minuto e poi gettiamo via?
 
Grazie alla raccolta differenziata porta a porta, ormai attivata dalla nostra Amministrazione Comunale in tutti i quartieri lucerini, è possibile conferire la plastica a centri di raccolta specializzati che si occupano di separarla e recuperarla per trasformarla in nuovi contenitori e indumenti di plastica.

La salvaguardia dell'ambiente in cui viviamo passa attraverso i comportamenti e le azioni che ciascuno di noi compie quotidianamente. Gettare per strada, nel mare o su un prato, qualsiasi tipo di rifiuto, può apparentemente sembrare solo un distratto gesto d'inciviltà, ma in realtà ha notevoli ripercussioni sull’ambiente che ci circonda perché in qualche modo contribuisce all'inquinamento di acqua, terra e aria. Per meglio comprendere l’impatto sull'ambiente dell'incauto abbandono dei rifiuti, basterebbe considerare i tempi in cui alcuni oggetti d'uso comune si degradano, sporcando e contaminando il suolo.

Tempi medi di degradazione naturale dei rifiuti nel terreno:
-  Una gomma da masticare (5 anni)
-  Una lattina d'alluminio per bibite (10 -100 anni)
-  Un contenitore di polistirolo (oltre 1000 anni)
-  Schede telefoniche, ricariche e simili (oltre 100 anni)
-  Un mozzicone di sigaretta (1-2 anni)
-  Una bottiglia di vetro (circa 400 anni)
-  Una bottiglia o un sacchetto di plastica (100-1000 anni)
-  Un pannolino usa e getta (circa 400 anni)
-  Fazzoletti e tovaglioli di carta (3 mesi)
-  Un cartone di latte o succo (1 anno)
-  Una scatola di cartone (2 mesi)

L’unica soluzione al problema rimane partire da se stessi, adottare comportamenti degni di esseri umani civili e offrire un esempio concreto agli altri, in famiglia e all’esterno, per essere protagonisti di un nuovo sviluppo sostenibile della nostra città, economico e sociale, che alla base abbia il rispetto per l’ambiente che ci circonda, ricco di straordinarie risorse da valorizzare e conservare per le generazioni future.

Maria Francesca Russo

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic