Lucera, 18 Luglio 2024

Al Bonghi Lucera il coinvolgente incontro con Rosaria Troisi, per scoprire il mondo e la vita del fratello in ‘Oltre il Respiro ‘ Massimo Troisi, mio fratello’

Lucera giovedì 22 maggio – Si  tenuto questa mattina, con inizio alle ore 10.30, presso l'Auditorium del Liceo Ruggero Bonghi di Lucera, in viale Ferrovia, l'incontro con l'autore Rosaria Troisi, che ha presentato 'Oltre il Respiro – Massimo Troisi, mio fratello'.
 
Un incontro intessuto di emozioni e ricordi, un ripercorrere la vita del grande artista fin dagli inizi della sua cariera, quando mai, neanche la famiglia, si aspettava un successo così rimbombante ed esteso. Già dai primi anni della sua carriera Massimo Troisi ha dato prova del suo talento, della sua espressività, che sono venuti fuori pienamente con la morte della mamma, un evento che ha segnato un punto di svolta nel suo lavoro.
 
Dopo i saluti del dirigente scolastico Raffaele De Vivo, a moderare l'incontro vi è stata l'attenta presenza delle professoresse Francesca Niro, Maria Angela Mendilicchio e Adelia Mazzeo.
 
Un faccia a faccia tra pubblico e autore, per delineare l'essenza dell'arte che ha rappresentato Troisi nel panorama cinematografico italiano. Protagonisti anche i giovani alunni ed ex-alunni dell'istituto Bonghi, tra questi Anna laura Lecci che è intervenuta con letture e commenti del testo.
 
Quello di Rosaria Troisi e Lilly Ippoliti è un libro su Massimo Troisi scritto come fosse un diario, per ripercorre vita e carriera del fratello, coinvolgendo il lettore in un clima intimo e familiare. Il libro racchiude inoltre una selezione di bellissime foto dal set e dagli “album di famiglia” e una raccolta di tavole di Rancho, in cui l'artista si confronta con l'attore disegnando ispirato dalle foto di scena dei suoi film.
 
Nell' ingresso e auditorium si è tenuta una mostra di foto su Massimo Troisi, offerte da Catapano, dal backstage del film «Le vie del Signore sono finite» di Massimo Troisi, girato a Lucera.
 
Vogliamo concludere con una frase cara a Massimo che sua sorella vuol ricordare in ogni occasione, uno stimolo a tutti i giovani nel proseguire la loro strada, qualunque ostacolo vi si possa porre innanzi: 'Fate quello che vi piace'.
Facebook
WhatsApp
Email