POLITICA Regione         Pubblicata il

VIDEO- Di Pietro da noi parla anche di ospedalità

condividi




CLICCA E GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA A DI PIETRO

Antonio Di Pietro
dopo Napoli e Firenze, stamane, ha fatto tappa a Foggia per un incontro con i rappresentanti e gli esponenti dell’Italia dei Valori di cui è fondatore e segretario nazionale.

L’occasione per i nostri Nino Bruno e Ugo Visciani è stata propizia per ascoltare il parere dell’ex magistrato del pool milanese di Mani Pulite in materia ospedalità pubblica.

“La nostra è una forza politica presente nelle Istituzioni ai vari livelli intesi, ho portato il mio saluto alla città e alla provincia di Foggia, riprendendo il filo del discorso con aderenti e simpatizzanti” ha esordito il numero uno di IdV.

Glissa, Di Pietro, quando gli si chiede dell’antipolitica galoppante, dinanzi agli obiettivi di www.studio9tv.com, sostenendo di “pensare al suo partito e non agli altri”.

Il 30 giugno incontrerà Luigi De Magistris, Michele Emiliano e Leoluca Orlando, rispettivamente Sindaci di Napoli, Bari e Palermo per assumere contezza diretta della vita politico-amministrativa nelle grandi città italiane.

E il rapporto con Vendola in chiave di Giunta pugliese? “Si tratta di un progetto di governo orientato sui parametri paralleli di solidarietà e sviluppo, contro l’assistenzialismo e le pratiche spartitorie. Vogliano costruire una classe dirigente di qualità, con peculiare attenzione al Mezzogiorno d’Italia, dove tre giovani su quattro non ha lavoro”

Per il piano di rientro e di riordino dal deficit sulla spesa sanitaria pugliese cosa fare? “La materia sanitaria mostra grandi indebitamenti, ai cittadini interessa ottenere le cure necessarie, bisogna guardare caso per caso limitando le fonti di spreco.”

“La classe politica, molto spesso, pensa a se stessa, per cui siamo contro quelle leggi elettorali, che non chiariscono gli aspetti legati alle alleanze. Bisogna tornare ai programmi.

“Il Parlamento, anche dopo i pronunciamenti del Presidente Napolitano, non può non permettersi di non cambiare la legge elettorale per consentire agli elettori di scegliere chi premiare e chi spedire a casa!” ha chiosato in mezzo ad una selva di microfoni.

Costantino Montuori

GUARDA E ASCOLTA LA VIDEO-INTERVISTA A DI PIETRO

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic