NEWS ON LINE Cucina         Pubblicata il

Prepara la torta pasqualina, dolce ideale per picnic

condividi


Un classico del pranzo di Pasqua, non può mancare sulla tavola!
Tra tante deliziose torte salate, in quest'occasione non possiamo rinunciare alla torta pasqualina, ideale anche per la classica gita fuoriporta della Pasquetta.

DOSI PER 6/8 PERSONE:

PER LA PASTA
- 600 gr. farina
- 2 cucchiai d’Olio extravergine
- sale, e acqua quanto basta.

PER IL RIPIENO:

- 1 Kg. di bietole novelle/erbette (oppure 10 cuori di carciofo)
- 1/2 cipolla tritata (facoltativa)
- 3 cucchiai burro
- 3 rametti maggiorana tritata
- 6-8 cucchiai parmigiano
- 500 gr. formaggio molle tipo presciuseua o ricotta
- 4+6 uova medie
- sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE:

Aggiungete 2 cucchiai d’olio, un pizzico di sale alla farina disposta a fontana sul tavolo, versate gradualmente acqua fredda mescolando per 7-8 minuti fino a che l’impasto diventerà una palla. Dividete quest’impasto in circa 6 parti uguali e spolverarle di farina, lasciare riposare almeno 20 minuti coperte con un panno (anticamente se ne facevano fino a 33).

Pulite le bietole (o i carciofi), e dopo averne reciso i gambi, tagliate le foglie a strisce e mettete a cuocere in una larga padella, con poco olio mescolando spesso per circa 15 minuti. Se volete insaporitele con il soffritto di cipolla e olio. Mettete le bietole in una terrina aggiungendo il parmigiano fino ad ottenere un composto umido ma non troppo liquido, con sale e maggiorana e poco pepe.

Scolate la Prescinseua o ricotta, mettetela in un’altra terrina e mescolate, aggiungete 4 uova intere, sale.

Ungete bene una teglia da circa 30 centimetri di diametro, oppure stendete due strati di carta da forno bagnata e ben strizzata.

E adesso viene la parte che prevede un po' di abilità manuale che viene con un poco di allenamento.
Stendete a mo' di pizzaiolo ogni palla d’impasto, prima con il matterello, poi una volta sottile tirandola a mano utilizzando il dorso delle mani e il peso stesso della pasta, facendola ruotare fino ad ottenere delle sfoglie quasi trasparenti e larghe più della teglia, adagiarvi 3 'sfoglie' una sopra l’altra dopo aver unto ogni strato aiutandovi con un pennello, rifilare il bordo della pasta lasciando circa 3 o 4 centimetri otre il bordo.

Sistemare il composto di verdura sui 3 'fogli stratificati' bagnare d’olio e aggiungere sul composto di Prescinseua. Con un cucchiaio scavare 6 conchette per poi potervi versare 4 uova sgusciate e un ricciolo di burro per ogni scavo, infine spruzzate con olio, pepe e sale e parmigiano.

Ricoprite il tutto con altri 3 strati di pasta ungendo ogni strato. Rifilate bene l’eccesso di pasta lasciandone 3 centimetri attorno e formate un cordone attorcigliato. Se volete potete gonfiare gli ultimi 2 strati, lasciando una cannuccia o un maccherone, che sfilerete una volta finito di arrotolare il bordo.
Infornate in forno già caldo a 200 gradi per 1 ora circa.

Si mangia fredda, il giorno dopo è ancora migliore. Allora buon appetito!

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic