POLITICA Provincia         Pubblicata il

Celenza, la nuova Giunta si presenta ai cittadini




<Intendiamo essere l’amministrazione di tutti i celenzani e io sarò il sindaco di tutto il paese>. Con queste parole, il sindaco di Celenza Valfortore, Francesco Santoro, ha aperto la festa di ringraziamento per la sua rielezione alla carica di primo cittadino del comune celenzano. Santoro, infatti, dopo essere stato eletto sindaco cinque anni fa, ha bissato il mandato nella competizione elettorale del 27 e 28 maggio scorsi. Presenti alla manifestazione, Gaetano Principe, coordinatore provinciale della Margherita, Franco Ognissanti, consigliere regionale diellino, Antonio Angelillis, assessore provinciale alla Promozione delle risorse territoriali e Donato Tronca, responsabile locale del partito di Rutelli. L’appartenenza alla Margherita di tutti gli invitati non è un caso, dato l’appoggio dato dallo stesso partito alla lista capeggiata da Santoro. L’affermazione della compagine del sindaco è stata netta, con una differenza di 220 voti sulla lista capeggiata da Giovanni Schettino e un gap positivo di 275 voti sulla lista capeggiata da Raffaele Rossi.

Un risultato storico, a parere del primo cittadino, poiché tutte le forze politiche (tranne la Margherita) hanno sostenuto gli altri due candidati alla carica di sindaco: i socialisti di Boselli, Forza Italia, l’Udc e l’Udeur si sono schierati con Schettino mentre Alleanza Nazionale e i Democratici di Sinistra con Rossi. Oltre al sindaco, faranno parte della nuova amministrazione di Celenza Filippo Bucco, Eugenio Bergantino, Pietro Romano, Antonio Codianni, Matteo Grosso, Antonio di Criscio, Giuseppe Fabale e Luigi Grosso. Le poltrone destinate alla minoranza saranno occupate, oltre che dai due candidati sindaci, Schettino e Rossi, da Fano Iamele candidato con il primo e da Nicola Cerulli, candidato con il secondo. <Ci avete affidato il futuro di Celenza – ha dichiarato Santoro –. Questo onore che ci avete concesso sarà per noi la firma in calce a un contratto di fiducia al quale non verremo mai meno. Avete creduto in noi e ci avete affidato le vostre speranze – ha proseguito il primo cittadino – e noi garantiremo i diritti di tutti i cittadini con una particolare attenzione ai compaesani in difficoltà e ai più bisognosi>. Non è mancato, nel discorso tenuto dal sindaco, un appello rivolto agli avversari politici. <Rispettiamo i ruoli e le istituzioni – ha concluso Santoro –. Sono convinto che il corretto, qualificato e serio adempimento del mandato amministrativo da parte delle minoranze sia uno dei presidi fondamentali dell’effettivo esplicarsi del governo democratico della nostra comunità>. Alta l’affluenza alle urne nel comune celenzano: ha votato l’88,35% degli elettori iscritti nelle liste.

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic