NEWS ON LINE Cucina         Pubblicata il

Torta tricolore per festeggiare il 2 giungo, la nascita della Repubblica




Ingredienti

150 grammi di farina 00
4 uova
150 grammi di zucchero
70 grammi di burro
120 grammi di fecola
1/2 bicchiere di latte
limone
zucchero a velo
1 bustina di lievito
200 gr di panna fresca
3 cucchiai di zucchero a velo

Sbattere i tuorli con lo zucchero, poi incorporare il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Una volta che l’impasto è ben amalgamato unire farina, fecola, lievito, latte, la scorza del limone grattugiata. Montare le chiare a neve ferma con un pizzico di sale e unirle all’impasto delicatamente. Imburrare una teglia (cm 24) e infarinarla, versare il composto e cuocere in forno a 180 gradi per 45/50 minuti. Sfornare la torta margherita, farla raffreddare e spolverizzarla con zucchero a velo prima di servirla.
Sformare e far raffreddare.
Preparare ora una dose di crema pasticcera.
Montare la panna fresca con 3 cucchiai di zucchero a velo e unirne circa la metà alla crema pasticcera..
Dividere la torta a metà e farcirla con una parte della crema chantilli.
Ricomporre il dolce e ricoprirlo con il resto della crema.
Non rimane altro che decorare il dolce come nella foto.
E auguri a tutti gli italiani, almeno a quello che si sentono tali!

Buono a sapersi

La Storia

Il 2 giugno 1946 si svolse il Referendum istituzionale che mise fine alla monarchia nel nostro Paese.
Gli italiani scelsero la Repubblica e insieme votarono per eleggere i 556 deputati dell'Assemblea Costituente che avrebbero redatto la nuova Carta Costituzionale.
Fu la prima tornata elettorale a vero suffragio universale, in quanto per la prima volta nella storia del paese andarono alle urne anche le donne: si recò a votare l’89,1% degli aventi diritto al voto, pari a 24.947.187 italiani.
La festività nazionale del 2 giugno, data della fondazione della Repubblica italiana, venne istituita nel 1949. Nel 1977 venne soppressa a causa dell'elevato numero delle festività infrasettimanali e della loro negativa incidenza sulla produttività sia delle aziende che degli uffici pubblici e le celebrazioni furono spostate alla prima domenica di giugno.
La festività è stata ripristinata nel 2001 con la Legge 20 novembre 2000 n.336, in quanto parte fondamentale della memoria storica italiana.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic