CULTURA Incontri         Pubblicata il

L'autrice lucerina Adelia Mazzeo presenta 'La camicetta di pizzo', un incontro tra presente e passato

condividi


L'autrice del libro La camicetta di pizzo, Adelia Mazzeo La locandina dell'evento L'orsetta di peluche che da inizio al racconto

Verrà presentato, giovedì 12 maggio alle 18,30, presso l'auditorium del Liceo Bonghi di Lucera a conclusione del progetto-lettura, il racconto della professoressa Adelia Mazzeo, La camicetta di pizzo. E' l'autrice stessa a spiegarci il senso del racconto:
'Questa è la storia della camicetta di pizzo. Una storia quasi vera. Una storia che ho voluto raccontare perché, se un giorno capiterà a qualcuno di avere tra le mani la camicetta di pizzo, sappia che non è un semplice indumento dal gusto un pò retrò, ma il testimone silenzioso di uno stralcio di vita, il testimone silenzioso della storia di una famiglia.
Di una bella famiglia. Della mia famiglia'
.
L’originalità della storia sta nel punto di vista con cui essa è narrata, vale a dire quello di una vecchia camicetta di pizzo che, pur riposando da tempo in un cassetto impregnato di lavanda e naftalina, non si lascia sfuggire nulla della vita che le si svolge intorno. La vita raccontata è inizialmente quella di una famiglia degli anni ’50, in un’Italia che aveva voglia di rialzarsi dalla miseria prodotta dalla seconda guerra mondiale, di vivere in pace e più spensieratamente. Così la camicetta, indossata da una delle protagoniste del racconto, partecipa, in occasioni speciali, alle feste dove si balla ai nuovi ritmi introdotti dagli americani, dove anche le donne fumano apertamente e dove esse si recano accompagnate, in macchina, da simpatici giovanotti.
In un secondo tempo, invece, ci ritroviamo nel presente e la camicetta osserva la moda d’oggi: gli abiti, le relazioni, i sentimenti dei giovani, traendone conclusioni originali. L’Autrice dipana la storia sull’onda dei ricordi della preziosa camicetta: ricordi intensi, struggenti e teneri. Con mano leggera e delicata Adelia ci conduce nelle pieghe della storia ufficiale, lì dove albergano i sentimenti più autenticamente umani, dove la gioia si alterna al dolore, l’allegria ad un sospiro e dove basta un niente perché una lacrima di nostalgia sfugga al controllo dei personaggi descritti. (Enza Paola Cela)
All'incontro, aperto al pubblico, con l'autrice lucerina, Adelia Mazzeo, interverranno la professoressa Francesca Niro, referente del progetto, la dottoressa Enza paola Cela, relatrice della prefazione del libro e Marco Di Sabato, presidente della Cooperativa Paidos.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic