NEWS ON LINE Cucina         Pubblicata il

Torta mimosa per festeggiare l'8 marzo

condividi


Per il pan di Spagna:
100gr di farina 00
130gr di zucchero
5 uova
100gr di fecola di patate
1/2 bustina di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale

per la crema pasticciera:
1 uovo
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di farina 00
400ml di latte
1 bustína di vanillina
150gr di panna fresca liquida
5-6 fette di ananas sciroppato
1/2 bicchiere di succo d’ananas
1 bicchierino di liquore a piacere

Preparazione

Per il pan di Spagna, montare i tuorli con lo zucchero finché diventano gonfi e spumosi. Mescolare la farina con la fecola, il lievito e il sale, quindi incorporare alle uova, un po’ alla volta, amalgamando bene.
Montare gli albumi a neve ferma. Unire gli albumi al composto di uova e farina mescolando molto delicatamente. Versare il composto in una tortiera con il bordo sganciabile, imburrata e infarinata (oppure foderata con carta da forno), e cuocere in forno a 180 °C per 40 minuti circa.
Nel frattempo, preparare la crema. Montare l’uovo con lo zucchero e la farina fino a ottenere un composto omogeneo (facendo attenzione a non formare grumi).
Intanto portare a bollore il latte con la vanillina e versarlo poi sul composto. Rimettere sul fuoco e cuocere,mescolando, finché la crema si è addensata. Far raffreddare.
Montare la panna ben soda e unirla alla crema, quindi aggiungere l’ananas sciroppato tagliato a dadini.
Sformare la torta, tagliare in senso orizzontale una fetta sottile. Svuotare l’interno lasciando un bordo dello spessore di 2 cm circa.
Mescolare il liquore al succo d’ananas e bagnare l’interno del dolce. Farcire la torta con la crema, tenendone un po’ da parte, quindi chiudere con la fetta tagliata in precedenza.
Rivestire il dolce con la crema rimasta (sopra e intorno). Tagliare a dadini la pasta tolta dall’interno e formare delle palline (modellare delicatamente perché tendono a sbriciolarsi) e guarnire la superficie della torta. Lasciare in frigorifero fino al momento di servire.

Buono a sapersi

La torta mimosa, viene preparata in corrispondenza della festa della donna, ovvero l’ 8 marzo. Questa festa ha le sue origini nel 1908, quando durante uno sciopero di protesta da parte di un gruppo di donne per le condizione lavorative, finì in tragedia a causa di un incendio. Non è una ricorrenza di carattere religioso ed è abbastanza recente, soprattutto perché in Italia si festeggia soltanto dal dopoguerra; pertanto non esiste una tradizione gastronomica dedicata, anche se è diventata consuetudine da parte di gruppi di amiche uscire insieme a cena nei ristoranti. La mimosa non è un fiore commestibile, anzi è velenoso, e quindi non può essere un ingrediente della torta mimosa, che invece deve il suo nome al pan di Spagna con la quale viene fatta, e che sbriciolato sulla superficie ricorda i delicati fiori della mimosa.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic