SPORT Calcio         Pubblicata il

E’ morto Franco Apollo il presidentissimo del Lucera calcio


Franco Apollo


E’ deceduto improvvisamente Franco Apollo, il presidentissimo per eccellenza del Lucera calcio, il dirigente che ha portato la squadra bianco celeste a livelli mai più conseguiti negli ultimi cinquant’anni. Con lui il Lucera ha toccato la soglia della serie C (ricordiamo la famosa maglietta fatta indossare con la scritta “Siamo pronti per la C”), quando questa serie era figlia unica, nel senso che la categoria non era suddivisa tra C/1 e C/2, come ora. Insomma quasi una serie B. Prima di tutto Franco Apollo è stato un grande personaggio, il dirigente che coniugava la conoscenza tecnica con le grandi capacità manageriali. Era anche un impagabile galvanizzatore, un trascinatore di folle: solo con lui il “Comunale” ha visto i pienoni di tifosi. Insomma, un personaggio, quello che oggi ad alti livelli era Josè Mourinho o Helenio Herrera dell’Inter. Era riuscito davvero a coinvolgere la cittadinanza nelle sorti della squadra, al punto che tante volte si è scontrato con il potere politico, quando vi era qualche resistenza nella erogazione del contributo comunale. Ricordiamo un grande corteo che si snodò lungo le vie della città e avente come traguardo la sede municipale, quando gli amministratori del tempo facevano resistenza nell’accordare un contributo adeguato alle esigenze di una squadra che cresceva a vista d’occhio, portando il nome della città anche a toccare vette nazionali.
Con Franco Apollo il Lucera è finito sul più grande quotidiano sportivo italiano, quella Gazzetta dello Sport, la grande rosa, che in più di una occasione ospitò il club lucerino.  Non mancò anche il defluire sulle colonne del Corriere della Sera in occasione di alcuni episodi particolari, come quando il collega Augusto Ciliberti segnalò, via ANSA, che uno dei segnalinee si era ubriacato. Con la sua indiscutibile competenza (è stato anche un ottimo calciatore nel ruolo di ala sinistra) teneva  in scacco tutti gli allenatori, con i quali discuteva tranquillamente di tattiche e di condizioni atletiche dei calciatori. Aveva un fiuto particolare per il mercato calciatori, nel senso che riusciva a  piazzare tanti giovani allevati del vivaio, che seguiva personalmente. Alcuni di questi giocatori sono finiti molto in alto, come Pietro Maiellaro (Fiorentina) e Carmine Caravella (Foggia in serie A). Aveva rapporti eccezionali anche con la stampa, attraverso la quale teneva un costante dialogo con la tifoseria e considerava una gamba importante per la vita della società e della squadra.
Quanti ebbero la possibilità di stargli vicino durante la sua esperienza (il sottoscritto, Augusto Ciliberti e Silvio Di Pasqua soprattutto) possono essere testimoni di un taglio di collaborazione difficilmente ripetibile.  Apollo era anche un dirigente di grande coraggio, perché gestiva la squadra con pochi mezzi finanziari a disposizione, ma con l’abilità di saper spendere bene quel poco che il convento gli passava. Con tutto il rispetto per coloro che sono passati prima e dopo di lui, riteniamo che l’esperienza di Franco Apollo difficilmente sarà ripetibile, motivo per il quale il suo contributo per le sorti della locale squadra di calcio dovrà essere un patrimonio da conservare e tutelare negli anni a venire, quale fervida testimonianza di un impegno appassionato e sostenuto da una competenza fuori dell’ordinario. E anche la città gli deve essere riconoscente, perché il Lucera calcio ha dato a tutta la comunità locale motivi di grande soddisfazione. Grazie Franco per tutto quello che hai saputo fare, per l’entusiasmo che hai saputo suscitare in tutti noi. 
         Antonio Di Muro

 
I funerali si terranno il 25 gennaio, nella chiesa di San Giacomo alle 15,30. Protagonista di una esaltante stagione del calcio locale, Franco Apollo, per tutti il Presidente, è stato uno dei più grandi dirigenti del club biancoceleste. Il Lucera Calcio ha chiesto alla Federazione di poter osservare un minuto di raccoglimento prima della partita Lucera - A. Vieste che si disputerà, al Comunale, domenica 30 gennaio.
 
Tutta la redazione esprime le più sentite condoglianze alla famiglia Apollo.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic