NEWS ON LINE Cucina         Pubblicata il

Melanzane alla parmigiana light

condividi


Ingredienti per 4/5 persone

4 grosse melanzane,
300 gr di mozzarella lasciata,
700 gr di polpa di pomodoro in scatola oppure fresca,
2 spicchi d'aglio,
4 foglie di basilico,
100 gr di parmigiano grattugiato,
5 cucchiai d'olio d'oliva,
1 bicchiere di olio di semi per friggere,
2 cucchiai di sale fino.

Preparazione

Spuntate le melanzane e, senza sbucciarle, tagliatele a fette di circa mezzo centimetro di spessore. Si tagliano generalmente nella lunghezza ma, se non siete molto abili con il coltello, tagliatele tranquillamente a rondelle, è un po' più facile, anche se non è, tradizionalmente, corretto.
Sistemate le fette di melanzane in un grande ciotola, salando ogni strato.
Eliminare il liquido e dopo un' ora circa, strizzate le fette di melanzane, sciacquatele velocemente in acqua fredda e asciugatele con un canovaccio. Ungete una grande padella antiaderente con olio di semi, portatelo a temperatura elevata e friggetevi le fettine di melanzane finché saranno dorate su ambo i lati.
Versate un paio di cucchiai d'olio d'oliva in un pentolino e fatevi soffriggere gli spicchi d'aglio sbucciati e sminuzzati, senza far prendere molto colore. Unite la polpa di pomodoro e, dopo 10 minuti circa, quando la salsa non è più acquosa, spegnete la fiamma. Unite il basilico, salate leggermente. Ungete una pirofila e disponetevi un primo strato di melanzane, sistemandole una di fianco all'altra, senza sovrapporle.
Versate 2 cucchiai di salsa sulle melanzane, cospargete con un po'di parmigiano, poi la mozzarella. Lasciatele un po' distanziate tra di loro.
Procedete nello stesso modo fino a esaurimento degli ingredienti.
L'ultimo strato deve essere di salsa, un po'più abbondante in questo caso, sulla superficie e passate il parmigiano nel forno già caldo a 200° per circa 35 minuti.
Sfornare un po' prima di servire perchè sono più buone tiepide.

Buono a sapersi

Ideale dopo il perido festivo, durante il quale tutti hanno 'esagerato' con le calorie, le ricette light abbinate ad un pò di movimento risolveranno il problema. La melanzana ha poche calorie, un basso contenuto di grassi, di proteine e di zuccheri, per questo rientra spesso nelle diete dimagranti. Contiene vitamine del gruppo A, B, C, acido folico, potassio, tannini, fosforo, sodio e calcio, inoltre include certe sostanze amare simili a quelle che si trovano nelle foglie dei carciofi (stimolano la produzione della bile e abbassano il colesterolo), acido caffeico e acido clorogenico (antibatterico). È utile come blando sedativo e come stimolante dell’attività del fegato, del pancreas e dell’intestino. Favorisce la diminuzione del colesterolo nel sangue, stimola la diuresi ed è leggermente lassativa. Queste proprietà contribuiscono a svolgere una sicura attività depurativa e disintossicante dell’organismo.

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic