CULTURA Mostre         Pubblicata il

Dipinti a strappo: icone glamour e del consumismo reinterpretate attraverso i pennelli

condividi


FRAMMENTI DI SENSUALITA' cm 35x70 - olio e acrilico su tela MORT-ELLA cm 40x120 - olio e acrilico su tavola

"L'artista sensibile a ciò che succede nel mondo dovrebbe raccontare con la sua creatività i fatti più importanti della nostra vita” Mimmo Rotella

I suoi quadri sono un omaggio a Mimmo Rotella e, ovviamente, tra artisti ci si intende.
Vincenzo Beccia (Lucera, 1964) da sempre creativo sperimentatore di tecniche artistiche, raffigura lo spirito del contemporaneo attraverso strappi realizzati a colpi di pennello, rinnovando i collage del maestro Rotella, ormai da dieci anni.
Prodotti, marchi e loghi che fanno parte dell’attuale quotidianità, sono frammentati per creare un particolare effetto ottico a voler simboleggiare il senso di confusione dato dal sovraccarico dei messaggi pubblicitari che ci bombardano incessantemente.
Volti e sguardi femminili votati alla dea Venere, donne stregate dai grandi nomi della moda internazionale e dalle grandi case di cosmetici, lineamenti sensuali che ammaliano l’osservatore.
Beccia però confessa: “Ho intenzione di osservare e rappresentare anche l’universo maschile per spiegare come sta cambiando il modo di approcciarsi al contemporaneo da parte dell’uomo che ormai è diventato egli stesso un oggetto”.
Ma il pittore lucerino, che annovera tra le sue numerose mostre anche personali a Roma e Napoli e una collettiva a Zurigo, oltre al profano rielabora anche temi e soggetti religiosi. Beccia sta pensando, infatti, di dedicarsi a delle raffigurazioni sacre in occasione del 25° anniversario della santificazione di San Francesco Antonio Fasani e a rivisitare le dodici tavole della Via Crucis, donate nel 2005 al Vescovo della Diocesi Lucera - Troia, attraverso tecniche di rielaborazione digitale.
La sua tela “Frammenti di Sensualità” ha partecipato alla collettiva organizzata in occasione della 6° Giornata del Contemporaneo, promossa dall’AMACI in collaborazione con il Ministero dei Beni Culturali, allestita nella Torre della Leonessa e curata da ARADIA Art Management riscuotendo un notevole apprezzamento.

                         Eleonora Zaccaria - http://www.aradiart.com/

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic