CULTURA Mostre         Pubblicata il

Associazione Libertà e Giustizia apre Circolo a Lucera

condividi


A Lucera ha aperto ufficialmente il Circolo "Libertà e Giustizia", il battesimo è avvenuto presso la Masseria Sant'Agapito sabato scorso 11 settembre, padrino del battesimo il Presidente del Circolo romano, Massimo Marnetto.
L'associazione Libertà e Giustizia è nata a Milano, dove ha la sede principale, e presentata al pubblico milanese il 18 novembre 2002, dai fondatori e membri del comitato dei garanti, Gae Aulenti, Giovanni Bachelet, Enzo Biagi, Umberto Eco, Alessandro Galante Garrone, Claudio Magris, Guido Rossi, Giovanni Sartori, Umberto Veronesi.
Lo scopo principale dell'Associazione, ha spiegato a Lucera Massimo Marnetto, affiancato da Oriana Alatri entrambi del Circolo di Roma, ai pochi presenti, per la verità, i temi della priorità nella conoscenza e divulgazione della Costituzione e di altri temi, come l'integrazione.
L'Associazione conta, a livello nazionale, oltre 4.000 soci ed è presente con propri circoli in varie parti d'Italia. Il circolo lucerino può contare un primato, quello di essere il primo in Puglia, ed è un motivo di orgoglio per i fondatori, Giuseppe Grasso, Michele Colucci ed Antonio Carbone.
Moretto ha auspicato una sorta di gemellaggio tra Roma e Lucera, Circoli uniti da una similare nascita, infatti, anche a Roma si è partiti in pochi e poi man mano si sono aggregati tanti giovani, pensionati e come li definisce lo stesso Presidente romano, tanti "borghesi eccentrici" i quali hanno in comune la voglia di "sdelegare la politica, per riprenderci la politica", un motto coniato come tanti altri. Già, per diffondere i vari messaggi bastano talvolta pochi minuti dei loro "nani comizi", come ama definirli Marnetto, oppure piccoli slogan, ma soprattutto serve la semplicità del linguaggio per far comprendere a tutti il messaggio di Patria e il vero valore della Costituzione.
Il Presidente del Circolo di Roma, ha esposto le battaglie portate avanti negli scorsi anni e ha presentato le imminenti iniziative che vedranno Libertà e Legalità impegnata al fianco anche di altre associazioni. Primo appuntamento il prossimo 9 ottobre in Piazzale Flaminio a Roma per spiegare le ragioni del perché cambiare l'attuale sistema elettorale, e chiedere, soprattutto ai partiti nazionali di opposizione, di svolgere le primarie di coalizione nei collegi elettorali.
Al termine dell'incontro è stato proiettato il video vincitore del concorso di corti sulla buona integrazione, organizzato dal Circolo di Roma, ed intitolato "Nuovi italiani: storie di ordinaria integrazione".

Antonio Bruno

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic