CULTURA Mostre         Pubblicata il

Esperienza televisiva della Corale “S. Cecilia” di Lucera

condividi


La Corale “S. Cecilia” di Lucera, un’istituzione artistica che opera sul territorio nel campo musicale fin dal 1942, è entrata nelle case di tutta l’Italia attraverso il canale di “Rete 4” avendo animato la liturgia eucaristica domenicale nella nuova Basilica di San Pio in San Giovanni Rotondo: direttore Michele Ieluzzi, organista Riccardo Tibelli.

Per l’importante evento noi coristi abbiamo intensificato le prove e ci siamo concentrati in modo particolare per rendere un servizio liturgico impeccabile.

Dopo l’intenso lavoro di preparazione, puntuali alla partenza e puntualissimi all’arrivo, con la divisa delle grandi occasioni, siamo giunti a destinazione, pronti ad offrire la nostra passione musicale per la Santa Messa in onore di San Pio da Pietrelcina, in preparazione della solenne commemorazione del suo transito alla vita del cielo nella notte tra il 22 e il 23 settembre.

Avendo già fatto in passato in più di un’occasione l’esperienza televisiva, eravamo a conoscenza delle raccomandazioni del regista: “Cercate di rispettare i tempi … non muovetevi durante le riprese … non parlate fra un canto e l’altro perché i microfoni saranno sempre accesi …”

Finalmente il via e col canto d’ingresso eseguito, come tutti gli altri, a 4 voci dispari inizia il sacro rito. La giusta tensione ci tiene vigili e pronti, soprattutto quando in corso d’opera, per motivi legati alla trasmissione televisiva, dobbiamo “tagliare” un canto o modificare il programma: la nostra esperienza ci viene incontro e tutto scorre in modo naturale.

Non manca qualche preoccupazione per la posizione dell’organo: l’organista dà le spalle al maestro. Ma i due si conoscono da tanto tempo e riescono a procedere in perfetta sintonia.

Alla fine tutto è andato per il verso giusto: abbiamo cantato serenamente animando la liturgia come si conviene. Abbiamo ricevuto i complimenti da parte dell’organista ufficiale della basilica di San Pio, di vari sacerdoti e frati che hanno concelebrato e di tanti altri che, dopo il canto finale, si sono avvicinati a noi per sottolineare la nostra bravura nell’animazione liturgica.

Questa esperienza ha contribuito in maniera consistente alla nostra crescita spirituale e artistica: grazie alla collaborazione di tutti i cantori questa attività è stata il segno della condivisione “corale” della passione per il bel canto e della fede nei valori cristiani della vita.

Alla prossima … speriamo presto!

 

Tiziana Frezza

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic