POLITICA Provincia         Pubblicata il

Alberona, le misure del Piano Sociale di Zona




ALBERONA – Il 20 aprile, nella Conferenza dei servizi, saranno attivati i nuovi servizi previsti nell’ambito del Piano Sociale di Zona che mette insieme Lucera, comune capofila, con i 13 paesi del versante settentrionale dei Monti Dauni. Ad Alberona, fino alla fine del 2010, riprenderà l’attività del Centro di ascolto per le famiglie e i minori. Il servizio, che avrà una durata complessiva di 200 ore, servirà a dare sostegno qualificato ai nuclei familiari e ai bambini che vivono situazioni di difficoltà. E’ stato previsto, inoltre, il potenziamento e la continuità del servizio sociale professionale, del segretariato e dello sportello sociale.
In favore della popolazione anziana, anche per Alberona, sarà data continuità al Servizio di Assistenza Domiciliare e verrà attivata l’Ade, l’Assistenza Domiciliare Educativa per ragazzi in condizione di disagio sociale.
Agli anziani è dedicata gran parte delle misure previste dal Piano Socio-sanitario di zona. La popolazione delle persone che superano i 65 anni di età, anche ad Alberona, rappresenta oltre un terzo dei residenti. La Regione Puglia, complessivamente, ha assegnato circa 9milioni di euro ai 14 comuni per implementare politiche sociali in favore delle fasce più deboli. Risorse economiche che saranno integrate dai bilanci comunali di ciascun paese. Alberona, ad esempio, interverrà impegnando fondi propri per potenziare l’assistenza domiciliare e intervenire più efficacemente nelle politiche di inserimento occupazionale. In continuità con quanto è stato fatto negli ultimi 8 anni, l’Amministrazione comunale ha individuato nelle iniziative sociali una delle priorità del proprio programma. 

Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic