POLITICA Regione         Pubblicata il

Regione, il Tar respinge il ricorso della CdL

condividi




I giudici della seconda sezione del Tar di Puglia hanno respinto il ricorso contro i risultati delle elezioni regionali pugliesi del 3 e 4 aprile scorsi, presentato da 10 candidati del centrodestra (che sono i primi dei non eletti delle liste La Puglia Prima di Tutto, Forza Italia, An e Udc). Il Tribunale amministrativo ha dichiarato inammissibile il ricorso 'principale' presentato dai 10 esponenti e l'istanza degli stessi che chiedevano di visionare le schede elettorali che erano state dichiarate nulle. Hanno poi dichiarato improcedibile la richiesta incidentale presentata da una decina di consiglieri del centrosinistra, eletti in Consiglio regionale, che chiedevano di essere ammessi alle operazioni di verifica dei voti nel caso in cui fosse stato accolto il ricorso 'principale'. Contro la decisione del Tar i legali di alcuni ricorrenti hanno annunciato ricorso al Consiglio di Stato; lo stesso annuncio e' stato dato dal legale di Raffaele Fitto, che nel processo e' comparso come interventore.

ANSA

Fotogallery n.
Torna indietro
Stampa
© Lucerabynight.it e una realizzazione mediaweb-grafic