Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it

SPETTACOLI > Concerti



La trentatreesima stagione degli Amici della Musica di Lucera si chiude con Manara e De Zan



Francesco Manara Francesco De Zan
Stampa pagina



Condividi su FB

Mediaweb Grafica - Lucera - tel +39 0881548334
La trentatreesima stagione degli Amici della Musica di Lucera si chiude con un grande ritorno. Lunedì 5 dicembre l’associazione riabbraccia Francesco Manara. Il Primo Violino della Scala suonerà in duo con il pianista Francesco De Zan.
“La stagione 2016 è stata realmente ricca di soddisfazioni artistiche, abbiamo realizzato diciannove eventi ufficiali e cinque appuntamenti al di fuori del cartellone offrendo alla città di Lucera e alla Puglia un panorama artistico di respiro ampiamente internazionale ed occasioni di autentica felicità dell'anima”, dichiara il direttore artistico Francesco Mastromatteo.
 
La trentatreesima stagione concertistica degli Amici della Musica di Lucera si chiude con i fuochi d’artificio, con il ritorno di Francesco Manara. Dopo oltre dieci anni, lunedì 5 dicembre, alle 20, il Primo Violino del Teatro alla Scala tornerà ad esibirsi in Sala Paisiello.
Violinista di chiara fama, Manara nel 1992 ha vinto il primo premio al concorso indetto dall'Orchestra Filarmonica della Scala. L'anno successivo gli è stato assegnato il primo premio al prestigioso Concorso Internazionale di Ginevra. Si è esibito in qualità di solista con importanti orchestre. Nel 1998 ha debuttato alla Lincoln Center di New York. Il suo repertorio, che spazia da Bach ai contemporanei, comprende anche tutti i 24 capricci op. 1 di Paganini, da lui eseguiti integralmente più volte in concerto e tutte le Sonate e le Partite di Bach.
Francesco Manara è anche docente di violino all'Accademia internazionale superiore di musica "Perosi" di Biella e all'Accademia della Scala, ed è stato invitato a tenere Masterclass alla Manhattan School di New York. Suona un Nicola Amati del 1660.
 
Alla Sala Paisiello Manara suonerà in duo con Francesco De Zan, pianista dall’'intensa attività concertistica che lo ha portato a suonare con successo di pubblico e di critica in molte città italiane ed estere, eseguendo centinaia di concerti sempre all'interno di consolidate stagioni concertistiche e noti Festival musicali. Da molti anni di sta dedicando al repertorio cameristico collaborando con musicisti molto noti e nel 2011 è stato invitato dal Festival dei Due Mondi di Spoleto a tenere la prima esecuzione assoluta del melologo "La Realtà" su testi di Pier Paolo Pasolini e musica di Flavio Emilio Scogna. A sua volta direttore artistico di importanti festival, è docente di Musica da Camera all’'Università di Cosenza.
 
Proporranno un programma di grande fascino per il lirismo romantico dei brani di Dvorak (Pezzi romantici op. 75) e Schumann (Sonata n° 1 in la minore op. 105), e l’incanto dei colori creati da Respighi nell'ambito del duo violino e pianoforte (Six Pieces).
 
“Per l'associazione è un’immensa gioia riabbracciare Francesco Manara, nostro ospite fisso per otto stagioni dal 1996 al 2004”,commenta Francesco Mastromatteo, direttore artistico degli Amici della Musica.
“La stagione 2016 – continua il Maestro - è stata realmente ricca di soddisfazioni artistiche, abbiamo realizzato diciannove eventi ufficiali e cinque appuntamenti al di fuori del cartellone offrendo alla città di Lucera e alla Puglia un panorama artistico di respiro ampiamente internazionale ed occasioni di autentica felicità dell'anima. La professoressa Calabria, la sua famiglia e i nostri soci hanno realmente contribuito a costruire Lucera come città d'arte. Il 2017 tuttavia si presenta come un'autentica sfida impossibile, date le ulteriori riduzioni finanziarie della Regione, che pure ci ha affiancati in questi anni, e spetterà ancor di più ai cittadini  e alle istituzioni di Lucera e della Capitanata, e ad un pubblico che ci auguriamo ancor più numeroso, darci concretamente un ampio sostegno, affiancarci e sostenerci nella responsabilità forte di dare un presente artistico alla nostra terra. Perché di arte si vive, e la vita di tutti ha necessità di essere illuminata dall'Arte. Ci auguriamo – termina - di scoprire tanti donne e uomini che vogliano contribuire a far risplendere tale Luce. Donne e uomini splendenti d'arte come Elvira Calabria”.
 
“Meglio di così non poteva aver termine questa stagione concertistica – dichiara proprio Elvira Calabria, presidentessa della Paisiello – e ci auguriamo davvero di aver soddisfatto chi ci ha seguiti. Noi lo sia siamo e desideriamo fare sempre meglio per il pubblico. L’invito è per il 2017, nella Sala Paisiello, dove ci sono grande musica e vita vera”.
                                          
Il concerto si terrà alle 20 (ingresso 19.30) nella Sala Paisiello, in Via Bozzini, 8.
 
La trentatreesima stagione è realizzata con il contributo della Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale.
 
Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”
Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera (Foggia)
tel. 0881 542027 – 328 4064980

 
PROGRAMMA
 W. A. MOZART                 Sonata in si bem. maggiore KV 454 "Strinasacchi"
   (1756 - 1791)                  - Largo, Allegro
                                           - Andante
                                           - Allegretto
 
A. DVORAK                        Pezzi romantici op. 75
 (1841 - 1904)                     per violino e pianoforte (1887)                       
                                            1. Allegro moderato
                                            2. Allegro maestoso
                                            3. Allegro appassionato
                                            4. Larghetto
                                      -  -  -  -  -  -  -  -
 
O. RESPIGHI                         Six Pieces
  (1879 - 1936)                           per violino e pianoforte
                                               1. Berceuse
                                               2. Melodia
                                               3. Leggenda
                                               4. Valse caressant
                                               5. Serenata
                                               6. Aria
 
R. SCHUMANN                    Sonata n° 1 in la minore op. 105
    (1810 - 1856)                          per violino e pianoforte (1851)
                                                - Mit leidenschaftichem Ausdruck
                                                - Allegretto
                                                - Lebhaft
                                              
Francesco MANARA, violinista di chiara fama, nel 1992 è stato scelto da Muti per ricoprire il ruolo di Primo Violino Solista dell'Orchestra del Teatro alla Scala ed ha vinto anche il primo premio al concorso indetto dall'Orchestra Filarmonica della Scala. L'anno successivo gli è stato assegnato il primo premio al prestigioso Concorso Internazionale di Ginevra. Si é esibito in qualità di solista con importanti orchestre, tra cui l'Orchestra della Suisse Romande, la Radio Bavarese, la Radio di Stoccarda e quella di Hannover, la Wiener Kammerorchester, la Tokyo Symphony, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e, in più occasioni, con la Filarmonica della Scala diretta da R. Muti. Nel 1998 ha debuttato alla Lincoln Center di New York. Il suo repertorio, che spazia da Bach ai contemporanei, comprende anche tutti i 24 capricci op. 1 di Paganini, da lui eseguiti integralmente più volte in concerto e tutte le Sonate e le Partite di Bach. Francesco Manara è il fondatore del "Trio Johannes", con cui ha vinto il secondo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste e a quello di Osaka. E' docente di violino presso l'Accademia Internazionale Superiore di Musica "L. Perosi" di Biella e presso l'Accademia della Scala; è stato invitato a tenere Masterclasses alla Manhattan School di New York. Suona un Nicola Amati del 1660.-
 
Francesco DE ZAN, considerato uno dei più interessanti pianisti della sua generazione, si è diplomato con lode nel 1987 al Conservatorio di Padova e si è perfezionato con vari maestri quali Gino Gorini, Edith Fischer, Alexis Weissemberg, Martha del Vecchio e Bruno Bettinelli (per la composizione). Un'intensa attività concertistica lo ha portato a suonare con successo di pubblico e di critica in molte città italiane ed estere, eseguendo centinaia di concerti sempre all'interno di consolidate Stagioni concertistiche e noti Festival musicali. Da molti anni di sta dedicando al repertorio cameristico collaborando con musicisti molto noti come: Francesco Manara - Primo Violino del Teatro alla Scala; Valery Oistrakh, ultimo rappresentante della "dinastia" violinistica russa; Christophe Coin, violoncellista francese tra i più conosciuti; Stefano Pagliani, per più di dieci anni Primo Violino del Teatro alla Scala; Patrick Demenga, famoso violoncellista svizzero; Franco Petracchi, considerato il più grande contrabbassista italiano. Nell'estate del 2011 è stato invitato dal Festival dei Due Mondi di Spoleto a tenere la prima esecuzione assoluta del melologo "La Realtà" su testi di P. P.Pasolini e musica di F. E. Scogna con la partecipazione dell'attore Claudio Santamaria. Dal 1991 è direttore artistico del Festival Internazionale "Concerti d'Altamarca", dal 2006 al 2009 è stato direttore generale del Gubbio Summer Festival, dal 2012 è direttore del Festival Veneto Concertante. Contemporaneamente all'attività concertistica nel 1994 si è laureato in Filosofia presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. E' attualmente docente di Musica da Camera presso l'Università di Cosenza.-






« TORNA ALLA PAG. PRECEDENTE   HOME  

Vedi FotoGallery   Stampa pagina  
pubblicita lucerabynight.itnoleggio auto lucera dipa srlpubblcita lucera