Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it
Lucerabynight.it

SPETTACOLI > Concerti



Alla Paisiello di Lucera un intero weekend dedicato al pianoforte



Alessandra Giunti Michael Schneider Johan Botes
Stampa pagina



Condividi su FB

Mediaweb Grafica - Lucera - tel +39 0881548334
Alla Paisiello di Lucera un intero weekend dedicato al pianoforte. Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 novembre torna il Festival “Elvira Calabria”. Si esibiranno il sudafricano Johan Botes, l’italiana Alessandra Giunti e l’americano Michael Schneider in altrettanti programmi di assoluta pirotecnia artistica.
 
Lucera, 21-11-2016 – Un intero fine settimana dedicato al pianoforte per il Festival “Elvira Calabria”. Tre grandi artisti, di tre diversi continenti: il sudafricano Johan Botes, l’italiana Alessandra Giunti e l’americano Michael Schneider (al suo debutto nel nostro Paese) si esibiranno rispettivamente venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 novembre. Un triplo appuntamento per rendere omaggio alla donna che ha reso possibile la vita dell’Associazione Amici della Musica di Lucera.
 
Johan Botes è conosciuto per la sua straordinaria versatilità come solista, camerista e docente nel panorama artistico internazionale.
Alessandra Giunti, invece, è vincitrice di prestigiosi concorsi internazionali di esecuzione pianistica, tra cui il Premio Venezia. Ha inciso per importanti etichette e attualmente è docente al Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia.
Infine, la critica parla di Michael Schneider come di un “pianista dalla straordinaria profondità” ed “esecutore con grande virtuosismo” lodando le sue esecuzioni sulla scena concertistica internazionale. Michael Schneider è stato docente alla Dana School of Music alla Youngstown State University in Ohio, alla University of Mary Hardin-Baylor, Concordia University-Austin, e alla University of Texas Butler School of Music.
 
 
«Saranno tre programmi di assoluto virtuosismo e pirotecnia artistica– annuncia Francesco Mastromatteo, direttore artistico della Paisiello - passeremo dai mirabolanti colori di Debussy e dei suoi Preludi, al virtuosismo jazzistico della Rhapsody in Blue proposte da Botes, alla profondità ed esuberanza pianistica della rilettura dantesca operata da Liszt nella sua “Sonata quasi una Fantasia”, e al decadentismo travolgente della Valse di Ravel, unita alla delicata poesia del Papillons di Schumann proposti dalla Giunti, per finire ancora con l’esuberanza lisztiana della Parafrasi di Rigoletto, al connubio con la delicatezza di Schubert, o lo straordinario impatto pianistico delle pagine di Gottaschalk, il Liszt americano, per finire con la poderosa sonata di Paderewsky, un monumento di espressività e di totale esplosione di ogni possibile capacità tecnica del pianoforte, il tutto affrontato da Michael Schneider. La professoressa avrà di che esser felice, e tutti noi gioiremo con la sua anima generosa, con la sua vita sempre dedita all’Arte, ai Suoni, alla Bellezza senza fine».
 
Il Festival pianistico “Elvira Calabria” è presente in cartellone dal 2012 al fine di  onorare la fondatrice e presidentessa dell’associazione Paisiello. La professoressa Calabria, con il suo amore sconfinato per lo strumento che ha studiato, il pianoforte, e per la musica classica, è un modello di dedizione alla bellezza, di generosità umana, di ispirazione artistica.
 
Tutti e tre i concerti si terranno alle 20 (ingresso 19.30) nella Sala Paisiello, in Via Bozzini, 8.
 
La trentatreesima stagione è realizzata con il contributo della Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale.
 
Associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello”
Via Bozzini, 8 (vicinanze Piazza Duomo) – Lucera (Foggia)
tel. 0881 542027 – 328 4064980
e-mail: info@amicimusicapaisiello.com
sito web: www.amicimusicapaisiello.com – Facebook: Amicidellamusicapaisiello
 

PROGRAMMA VENERDÌ 25 NOVEMBRE
 
Claude Debussy (1862 - 1918)
Préludes, Book II
-        Brouillards: Modéré
-        Feuillesmortes: Lent et mélancolique
-        La puerta del Vino: Mouvement de Habanera
-        «Les féessontd'exquises danseuses»: Rapide et léger
-        Bruyères: Calme
-        GénéralLavine – eccentric:Dans le style et le mouvement d'un Cakewalk
-        La terrasse des audiences du clair de lune: Lent
-        Ondine: Scherzando
-        Hommage à S. Pickwick Esq. P.P.M.P.C.: Grave
-        Canope: Trèscalme et doucementtriste
-        Les tierces alternées: Modérémentanimé
-        Feuxd'artifice: Modérémentanimé
 
                                       --------------
 
Frédéric Chopin (1810 – 1849): Ballade no. 4 in F Minor, op. 52
George Gershwin (1898 - 1937): Rhapsody in Blue
 
JOHAN BOTES
Johan Botes è conosciuto per la sua straordinaria versalitilità come solista, camerista e docente nel panorama artistico internazionale.
Sudafricano ha vinto nel suo paese il Primo Premio nella Terza Unisa/Vodacom National Piano Competition, suonando il Terzo Concerto per pianoforte di S. Rachmaninoff vincendo anche il Desmond Willson Memorial Prize per la migliore esecuzione del concerto.

Come solista ha suonato con Juneau Symphony in Alaska, Bainbridge Symphony di Seattle, Chamber Orchestra of South Africa, Pro Musica Orchestra di Johannesburg, KwaZulu-Natal Philharmonic Orchestra di Durban e la Texas Chamber Orchestra di UT Austin. Si è inoltre esibito a Praga con la Hadrec Kralove Orchestra e a Varna con la Varna Philharmonic Orchestra in Varna.
Nel 2010 ha vinto la Sidney M. Wright Presidential Scholarship Competition in collaborazione pianistica e ha cominciato a collaborare con il violoncellista Francesco Mastromatteo, vincendo alla loro prima esibizione il premio per il miglior recital di musica da camera alla University of Texas at Austin nel 2011.
 
Johan Botes ha conseguito il Doctorate of Musical Arts in Piano Performance presso la University of Texas at Austin e il Master in Piano Performance presso la Guildhall School of Music and Drama in London. Ha inoltre ottenuto un ulteriore master dalla University of Pretoria in Sud Africa. Attualmente è Assistant Professor presso la Marshall University in Huntington, West Virginia, USA.
 
 
PROGRAMMA SABATO 26 NOVEMBRE
 
F. Liszt (1811-1886):                 Sonata quasi una Fantasia ‘Apres une lecture de Dante’
R. Schumann (1810 – 1856):     Papillons op. 2
F. Chopin (1810 – 1849):                    Polacca Fantasia op. 61
M. Ravel (1875 -1937):              La Valse
 
 
ALESSANDRA GIUNTI
Alessandra Giunti nasce a Foggia, consegue il Diploma Tradizionale al Conservatorio "Umberto Giordano" ed il Diploma Accademico di II livello, indirizzo concertistico, al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, con lode e menzione.
Pluripremiata in prestigiosi concorsi internazionali di esecuzione pianistica: "Pausyllipon-Denza", “Premio Venezia”, "Alfredo Speranza", "Premio Napolitano", "Città di Pavia", "Città di Caraglio", "Città di Varallo", "Andrea Baldi", “Fausto Zadra”. Nel 2012 è selezionata per le fasi finali del concorso World Piano Competition a Cincinnati.
Incide e pubblica con il sostegno degli Amici del Teatro La Fenice un cd live con la performance della prova finale del concorso Premio Venezia, in qualità di vincitrice della storica competizione. Nel 2011 ottiene un contratto dalla casa discografica Velut Luna. Il primo disco, distribuito in Europa ed in America, viene scelto per essere trasmesso dal programma “Primo Movimento” di RaiRadioTre e presentato come uno dei più meritevoli tra quelli prodotti nel 2012.
Attualmente insegna pianoforte principale presso il Conservatorio “Umberto Giordano”, sez. staccata di Rodi Garganico (FG).
Le sue guide artistiche negli anni di formazione sono state Annamaria Pennella e Vincenzo Balzani. In seguito si è perfezionata con il maestro Konstantin Bogino presso l’Accademia Santa Cecilia di Bergamo ed Orazio Maione presso l’Accademia Napolinova.
 
 
PROGRAMMA DOMENICA 27 NOVEMBRE
 
L. M. Gottschalk (1829-1869): Souvenir de Porto Rico, “Marche des Gibaros”, Op. 31                                                                                                                                                   The Last Hope op.16
                                                       Souvenir d’Andalousie op.22                
 
Franz Liszt(1811-1886):  “Rigoletto” Concert Paraphrase                                                       
 
Franz Schubert/Liszt : Soirées de Vienne, S. 427                                                    
                                    Valse Caprice No. 6 in A minor
                                    Valse Caprice No. 8 in D major
                                               
INTERMISSION
 
I. J. Paderewski (1860-1941):  Nocturne, Op. 16, No. 4
                                             Sonata in E-flat minor, Op. 21 (1903) 
                                             I. Allegro con fuoco
                                            II. Andante ma non troppo
                                             III. Allegro vivace
                                        
                                                             
 
                                                                                                                             MICHAEL SCHNEIDER
La critica parla di Michael Schneider come “pianista dalla straordinaria profondità” e “esecutore con grande virtuosismo” lodando le sue esecuzioni sulla scena concertistica internazionale. Michael si è esibito presso lo château di George Sand in Nohant, all’International Chopin Festival, Carnegie Weill’s Recital Hall a New York, la Library of Congress a Washington e il Liszt Museum a Budapest
Inoltre si è esibito nello BennoMoiseiwitsch Series al Music Festival di Hamptons diretto da Lukas Foss, Pianotune Festival in Bruxelles, al secondo  Hungarian Festival in Cancun, Mexico, Georgetown Festival of the Arts, and the Paderewski Festival in Paso Robles negli USA. Michael nel giugno 2015 ha eseguito il secondo concerto di Rachmaninoff con la Fort Worth Symphony.
Michael Schneider è stato docente presso la Dana School of Music alla Youngstown State University in Ohio, la University of Mary Hardin-Baylor, Concordia University-Austin, e la University of Texas Butler School of Music.






« TORNA ALLA PAG. PRECEDENTE   HOME  

Vedi FotoGallery   Stampa pagina  
pubblicita lucerabynight.itnoleggio auto lucera dipa srlpubblcita lucera